Barolo 2019, solid and  convincing in the previews,  paving the way for three truly interesting vintages.

We have returned from an extremely interesting trip to Langa where we tasted around 140 wines produced in the Barolo and Barbaresco areas.

Thanks to the hospitality of numerous producers we were able to take an indepth look at this important, classic vintage, slightly austere in profile, which will be on the market from the first of January 2023.

In 2019 the winter was mild, as so often in the last few years there were a few sporadic snow and rain showers. Temperatures in February were above the seasonal average which brought forth the budding in some areas of Barolo, some as early as mid-March. The turning point and the chance of heaving a sigh of relief came with a fresh, rainy Spring. The rainfall was even greater than the very wet 2018 vintage but the major volume of rain was concentrated over less days, about 250mm in total.

With seasonal temperatures average or even lower than forecast in the Spring the vintage which had begun early actually arrived late.

There was no rain in June and no weather problems to concern the winemakers, July was hot and dry which brought the vines to good phenological maturity in line with the hotter years. August was great. Hot and dry with little rain, seeing high but not extreme temperatures typical of the seasonal trend over recent years.

The really worrying weather phenomenon was the heavy hail storm on the 6th of September, an episode which threatened to ruin one of the best years of the previous two decades.

The hailstorm which began in the North-East hit the areas of Treiso, Alba, Diano, Grinzane and parts of La Morra most violently. Medium level damage was reported in the Annunziata plots but with great vineyard management and the option of choosing only the best material the producers, in most cases, managed to produce their expressions of MGA.

From then onwards the weather was clement, one could almost say perfect. No heavy rain, fresh, almost cold nights with important thermal movements which encouraged the grapes to ripen from the first to second weeks of October, even slightly earlier than in some other years.

Swinging climatic conditions, thermal excursions, great work by the producers in the vineyards who didn’t have a minutes rest during a year which tended to be balanced but had some truly frightening moments were the main factors on which the foundations of a solid vintage – austere by nature – were based. Interpreting a modern vision of approachability and enjoyability with their wines. Albeit that ‘enjoyability’ is the adjective which inevitably flanks the wine of kings and the king of wines, always renowned for being tense and austere with impressive ageing skills in its genetics. The Great Barolos get better over time thanks to the predisposition of the terroir and the vine which historically has been grown there. Nebbiolo-Langa is an inseparable binomial for sure.

Tasting the history with Alberto Cordero di Montezemolo.

During this round of tastings we didn’t miss the opportunity to be newly surprised in a really positive way by an old vintage produced by Cordero di Montezemolo; this time the expression chosen by Alberto Cordero di Montezemolo was a Pinot Noir from 1994. As much amazement at the choice as there was wonder in the tasting! But the choice was very wise. A polyhedric wine, decidedly fascinating which has withstood the test of time in the best possible manner. The young plants (around six years old) produced an extremely fascinating wine during a balanced but quite rainy year. A Pinot Nero that showed an elegant 12% volume on the label, absolutely adequate to uphold the solid, lively matrix. An expression which we will remember for a long time as one of the best examples of Pinot Nero – with a lot of years behind it – that we have ever tasted, this vehemently underlines the attitude of the terroir to blend itself with more vines.

Of all the wines tasted, some produced by E.Pira Chiara Boschis and Vietti particularly struck us.

E.Pira Via Nuova 2019 and Vietti Barolo Lazzarito 2019 were the best wines tasted during this round of tastings. The tasting with Chiara Boschis was wonderful, it’s always a lovely tradition to book the first winery visit at the very heart of Barolo on the first day of tasting when we arrive from Arezzo.

Vietti was great, after having missed numerous chances to meet Luca Currado Vietti, Elena Vietti and their young team this time we finally got the chance to visit the winery in Castiglion Falletto.

The tasting with Luca started with a visit to the cellar and a taste of the future (tastings from the barrel of the Barolo 2020 MGA) before continuing with the bottled vintages, young but surprisingly performing.

Luca Currado Vietti leads us discover the cellar and their wines produced in Castiglion Falletto.

A lot different from the last time we were able to taste the wines produced by a true Maestro of Italian oenology: for a few years he has been producing a Barbaresco Roncaglie and the Timorasso from the Colli Tortonesi, also known by the name of Derthona, the historic name of Tortona.

Luca was so welcoming and hospitable in such a professional yet casual way that we had tasted twenty wines before we realised that it was time to return to La Morra.

Of the wines tasted two really stood out; Lazzarito and Ravera, two beautiful Cru which have been re-valued over the last few years and have undoubtedly benefited from the change in climate.

Following are the notes on all the wines tasted:


Vini Rossi

Produttore Denominazione Vino Annata Score Tipo
E. Pira & Figli Chiara Boschis Barolo Via Nuova 2019 99 Rosso

Accattivante e decisamente strutturato nel profilo sensoriale deciso e vibrante mostra note di lavanda, violetta, bergamotto, chinotto, prugne nere, sandalo, bacche di ginepro e cumino. Corpo pieno, tannini perfettamente maturi di carattere vellutato, ben polimerizzati, ed un finale di encomiabile bellezza che regala emozioni ad ogni sorso. Pura poesia nel calice. Meglio dal 2025.

Vietti Barolo Lazzarito 2019 99 Rosso

Estremamente balsamico ma delicatissimo nell’alternanza sensoriale mostra un’altalena di colori e profumi che virano in diverse direzioni. Le ciliegie aprono la strada a sfumature di incenso, coriandolo, eucalipto, pepe bianco e salicornia. In sottofondo c’è di più nella’lternanza di bergamotto, violetta selvatica e petali di rosa appassiti. Corpo medio, tannini setosi di encomiabile bellezza ed un finale davvero persistente che si allunga con carattere e solarità fresca e vibrante. Meglio dal 2024.

Poderi Aldo Conterno Barolo Bussia Colonnello 2019 98 Rosso

Estremamente affascinante al naso alterna note di fragole, prugne rosse, lavanda, ibisco, karkadè, fiori di tiglio, buccia di lime e frutto della passione. In sottofondo sfumature erbacee colorano la matrice di verde. Corpo pieno, tannini perfettamente polimerizzati ed un finale caldo ed avvolgente che mostra volume e tensione distendendosi nel migliore dei modi e lasciando una persistenza gustativa importante. Colonnello è la vigna di Bussia in cui prevale la presenza di sabbia. Fermenta in acciaio ed affina in botte grande di rovere di Slavonia. Meglio dal 2026.

Poderi Aldo Conterno Barolo Bussia Romirasco 2019 98 Rosso

Preciso al naso e croccante mostra note miste floreali e fruttate che ricordano le fragole, le prugne rosse, il vetiver ed il coriandolo. In sottofondo la cenere si fonde a sfumature di bosso e cumino. È incredibilmente classico ed al contempo moderno nel profilo sensoriale poliedrico ricco di sfaccettature. Corpo pieno, tannini ben polimerizzati ed un finale di stampo classico che cresce in progressione dal centro palato in poi. Meglio dal 2025.

Domenico Clerico Barolo Aeroplanservaj 2019 98 Rosso

Profondo e decisamente strutturato mostra una matrice sensoriale compatta che regala lentamente (ma non timidamente) note di ciliegie, lamponi, ribes, pompelmo, pepe rosa, arancia sanguinella e citronella. Corpo medio-pieno, struttura lineare di piacevolissima forma elegante e suadente, tannini setosi ed un finale leggiadro e performante che si infiamma dal centro palato in poi. Una dolce carezza mostra tutta l’energia domata di Baudana in purezza. Meglio dal 2025.

Comm. G.B. Burlotto Barolo Castelletto 2019 98 Rosso

Luminoso ed affascinante Castelletto mostra note di gerani, passiflora, succo di pomplemo, ribes, mandorle dolci, fiori di mandarino, melograno, ginestre ed elicriso. In sottofondo la luminosità mediterranea si racconta con note di mirtilli, mirto ed amaretto. Corpo medio, tannini vellutati di forma sensibilmente levigata e piacevole ed un finale che si infiamma dal centro palato in poi. Entra duro con un impatto rigido e classico ma si distende come un vero purosangue. Si distenderà per regalarsi a pieno in 4-5 anni. Meglio dal 2027.

Vietti Barolo Ravera 2019 98 Rosso

Estremamente poliedrico e complesso mostra una dimensione sensoriale stratificata ed unica nel genere che regala emozioni nel climax progressivo di colore rosso-nero. Le note di pompelmo rosa si fondono a sensazioni calde di ribes, lamponi, mirto selvatico, pepe bianco, bacche di ginepro e bergamotto. La scena secondaria si riempie di china, rabarbaro e fragoline di bosco. Corpo pieno, tannini setosi ed un finale che mostra una qualità impressionante per frutto, fiore ed aftertasting splendido. Meglio dal 2025.

Poderi Aldo Conterno Barolo Bussia GanBussia Riserva 2013 98 Rosso

Molto maturo al naso mostra note di fragole, prugne rosse, caramello dolce, visciole, fichi, datteri e resina di pino. In sottofondo le note di eucalipto, gerani in fiore, cumino ed anice stellato descrivono la scena secondaria. Corpo medio-pieno, tannini rigidi decisamente mordenti e vibranti ed un finale di notevole progressione che mostra tensione e lunghezza. Meglio dal 2026.

E. Pira & Figli Chiara Boschis Barolo Cannubi 2019 97 Rosso

Preciso e succoso di natura floreale e fruttata racconta in modo brillante note di pompelmo rosa, succo di mandarino, gerani, tiglio, bergamotto, coriandolo e citronella. In sottofondo le sfumature di china e rabarbaro descrivono la scena secondaria. Corpo medio, tannini morbidi ed un finale di splendida progressione che racconta materia ed eleganza. Meglio dal 2025.

E. Pira & Figli Chiara Boschis Barolo Mosconi 2019 97 Rosso

Prugne nere, more, caramello, amarene, datteri, sandalo, incenso, pepe bianco, vetiver ed erbe officinali descrivono il profilo sensoriale di un Barolo scalpitante ricco di materia. Corpo pieno, tannini setosi di encomiabile bellezza ed un finale che regala qualità e coinvolge chiedendo di alzarsi in piedi ed apprezzare a pieno ogni attimo di gioia. Meglio dal 2026.

Pio Cesare Barbaresco Il Bricco 2019 97 Rosso

È preciso ed ematico nel carattere principale che alterna note di prugne rosse, arancia sanguinella, cedro in pezzi, fiori bianchi di mandarino, foglie di tè verde, vetiver, coriandolo e karkadè. Corpo pieno, tannini vellutati di encomiabile bellezza ed un finale classico che mostra equilibrio e persistenza gustativa ricordando ad ogni sorso la splendida fattura della materia prima. Il Bricco è una della vigne più alte di Barbaresco a circa 400 metri sul livello del mare. Splendido sin da subito ma meglio dal 2026.

Pio Cesare Barolo Ornato 2019 97 Rosso

Splende nella ricchezza sensoriale, barocca ma per nulla ostentata, Ornato mostra complessità alternando note di gelsomino, prugne nere, more, bergamotto, citronella, vetiver, sandalo, cumino e nocciole tostate. Tanti fiori appassiti descrivono la scena secondaria aumentandone la complessità e donando l’impronta classica ad un vino leggiadro e saporito. Corpo medio-pieno, tannini perfettamente maturi ed un finale sapido di stampo mediterraneo. Un vero anfiteatro a Serralunga d’Alba. Meglio dal 2026.

Poderi Gianni Gagliardo Barolo Lazzarito Vigna Preve 2019 97 Rosso

Iconico e suadente alterna note di fragoline di bosco, foglie di tè verde, eucalipto, menta piperita, maggiorana e timo selvatico. Corpo medio-pieno, solido e centrato mostra tensione e compattezza. Classico e decisamente nobile nel sorso si regalerà a pieno dal 2025 in poi.

Poderi Gianni Gagliardo Barolo Serra dei Turchi 2016 97 Rosso

Solido e decisamente integro nel calice regala emozioni nella luminosità delle note miste floreali e fruttate. Sfumature di prugne rosse si fondono a fragoline di bosco, cedro in pezzi, lime tritato e corteccia bagnata. In sottofondo il guaranà e l’ibisco donano un’impronta red alla matrice sempre vivace e compatta. Corpo pieno, tannini perfettamente maturi di splendida bellezza e grana finissima ed un finale succoso e bilanciato che chiude leggiadro e sapido. Dal primo vigneto acquistato dalla proprietà nel 1961 da Paolo Colla. Un lavoro incredibile di selezione ed individuazione della migliore particella della MGA, poco più grande di mezzo ettaro e di selezione delle uve nelle parti diverse del grappolo. Bevi ora o invecchia.

Poderi Aldo Conterno Barolo Bussia Cicala 2019 97 Rosso

Estremamente “croccante” al naso mostra note di fiori rossi misti, graspo spezzato, lamponi, ribes, prugne rosse, melograno, succo di limone, arancia sanguinella, erbe officinali e coriandolo. Corpo pieno, dolcissimo nel sorso mostra tannini nobili ed un finale di notevole bellezza che accarezza il palato ad ogni sorso. Meglio dal 2024.

Cordero Di Montezemolo Barolo Gorette Riserva 2013 97 Rosso

Splende nel calice con note intriganti e decisamente vibranti di violetta selvatica, fiori di tiglio, succo di pompelmo, buccia di mandarino, chiodi di garofano e giacinto. In sottofondo le sfumature di cedro, lime e guaranà descrivono la scena secondaria aumentandone la fattura sensoriale. Corpo pieno, tannini setosi di splendida forma cesellata ed un finale integro e gustoso che gioca sul piacevole ossimoro verticalità-volume. Gorette nasce per la prima volta nel 1998 dal versante Sud-Est, una fascia di 6 filari con 80 cloni differenti dalla vigna Monfalletto. Solo 1000 bottiglie Magnum prodotte acquistabili in cantina. Sull’etichetta sono riportati tutti i grandi Cru storici di Barolo. Meglio dal 2024.

Domenico Clerico Barolo Ginestra Ciabot Mentin 2019 97 Rosso

Estremamente profondo e denso nel profilo sensoriale mostra note di prugne nere, more, coriandolo, bacche di ginepro, chiodi di garofano, talco sbriciolato, incenso e menta piperita. Corpo pieno, tannini perfettamente maturi di splendida grana fine ed un finale iconico che rappresenta una referenza per la denominazione. Ciabot Mentin racconta di un Monforte elegantissimo sapido e coinvolgente. Meglio dal 2026.

Comm. G.B. Burlotto Barolo Monvigliero 2019 97 Rosso

Estremamente raro nel profilo sensoriale multiforme alterna note di ciliegie, lamponi, ribes, lavanda, ibisco, karkadè, buccia di limone, lime, bergamotto e tanta citronella. Il sottofondo è ricco di erbe officinali che costituiscono l’ossatura principale di un vino a tratti wild ma sempre genuino e sapientemente condotto in vinificazione. È emozionante l’ossimoro della percezione solare ma fresca che trasmette nel primo approccio. Di corpo medio, mostra una qualità del frutto impressionante, una delicata progressione ed un finale nobile che nella luminosità ed apertura racconta una delle migliori espressioni della collina di Monvigliero. Meglio dal 2025.

Massolino Barolo Vigna Rionda Riserva 2016 97 Rosso

Molto maturo e speziato al naso mostra note di prugne nere, more, china, mirto selvatico, fragoline di bosco, maggiorana, salvia arsa, mosto d’uva, mirtilli pressati, bergamotto e canfora. Decisamente complesso e “gotico” nella matrice secondaria mostra un core intrigante di pietra sbriciolata, bacche di ginepro e pepe nero. Incorniciano il tutto nuance di cedro in pezzi e cumino che ne completano l’opera. Corpo pieno, tannini perfettamente maturi ed un finale che coinvolge sin dal primo sorso, mostra pienezza e conoscenza del territorio di Serralunga d’Alba. Bevi ora o invecchia.

Mauro Molino Barolo La Serra 2019 97 Rosso

Vivo e rosso nell’animo principale alterna note di ribes, lamponi, fragole, prugne rosse, succo di mandarino, fiori di gelsomino e lime. Tante spezie in sottofondo si raccontano con coriandolo e latte di cocco nella bellezza esotica di un purosangue made in La Morra. Corpo pieno, tannini perfettamente maturi di natura setosa ed un finale che mostra una qualità superiore che verrà fuori nel tempo. Meglio dal 2026.

Boroli Barolo Cerequio 2019 96 Rosso

Preciso ed essenziale mostra note di lavanda, ibisco, violetta, pepe bianco, tiglio, fiori di gelsomino e sambuco. Corpo medio, tannini perfettamente maturi di ottima grana fine ed un finale succoso che mostra suadenza e distensione. Bello sin da subito, sarà meglio dal 2024 in poi. Uno dei migliori Barolo in degustazione nel millesimo 2019.

Cordero Di Montezemolo Barolo Gattera 2019 96 Rosso

Preciso e complesso mostra profondità e tensione nelle note di fragoline di bosco, prugne rosse, mandarini cinesi, tiglio, buccia di limone, bergamotto e citronella. Corpo pieno, tannini perfettamente maturi di vellutata fattura ed un finale suadente e davvero lungo e sapido. Bello sin da subito ma meglio dal 2025.

Boroli Barolo Brunella 2019 96 Rosso

Solido e centrato mostra uno splendido carattere mediterraneo che ricorda il rosmarino, il timo selvatico, la maggiorana, i limoni e le prugne rosse. Corpo pieno, tannini perfettamente estratti di encomiabile bellezza ed un finale esile ma turbatamente affascinante. Wow! Meglio dal 2024.

Pio Cesare Barolo 2019 96 Rosso

Intrigante e decisamente profondo al naso alterna note di prugne nere, more, cannella in polvere, cioccolato fondente, amarene, prugne rosse e succo di arancia rossa. Corpo pieno, suadente nel sorso scorrevole mostra tensione e carattere accarezzando nel sorso gentile fino alla chiusura nobile. Principalmente da Serralunga (Ornato, Serra, Briccolina e Lirano) e Monforte (Mosconi, Ravera, Roncaglie). Meglio dal 2025.

Pio Cesare Barolo Mosconi 2019 96 Rosso

Profondo e molto maturo mostra un carattere dark ricco di prugne nere, more, mirto selvatico, bacche di ginepro, chiodi di garofano e pepe nero. In sottofondo le sfumature di chinotto e dalie raccontano la scena secondaria. Corpo pieno, tannini dolci di encomiabile bellezza ed un finale affascinante che chiede di tornare al calice. Da vigne vecchie oltre 50 anni con rese bassissime. Meglio dal 2025.

Poderi Gianni Gagliardo Barolo Castelletto 2019 96 Rosso

Esplosivo e romantico regala emozioni nelle note di ciliegie, lamponi, melograno, pesche bianche, fiori di limone, gelsomino, citronella, vetiver, sandalo, pepe bianco e gesso sbriciolato. C’è di più nell’anima latina che coinvolge e pone massima attenzione all’assaggio. Corpo pieno, tannini perfettamente maturi ed un finale di stampo leggiadro, gustoso e decisamente elegante e classico. Meglio dal 2024.

Poderi Gianni Gagliardo Barolo Mosconi 2019 96 Rosso

Espressivo e dolcissimo nelle note di prugne rosse, fragole, datteri, fichi, mandorle dolci, caramello, foglie di mirto e maggiorana. Estremamente solare si racconta in modo spavaldo e passionale. Corpo pieno, potente e strutturato mostra tensione e complessità nel sorso armonico e bilanciato di notevole volume e progressione. Lunghissimo si distenderà ed evolverà nel tempo nel migliore dei modi. Meglio dal 2025.

Domenico Clerico Barolo Ginestra Pajana 2019 96 Rosso

Estremamente intrigante e complesso al naso mostra un profilo sensoriale in cui si alternano note di marasca, lamponi, ribes, buccia di lime, cioccolato fondente, menta piperita ed eucalipto. Tante foglie di tè verde dominano la scena secondaria. Corpo medio.- pieno, tannini perfettamente estratti di grana finissima ed un finale classico e gustoso che mostra piacevolezza nella tensione verace. Meglio dal 2026.

Comm. G.B. Burlotto Barolo Cannubi 2019 96 Rosso

È gioioso e decisamente regale nel profilo sensoriale pieno ed avvolgente che alterna note di fragole, prugne rosse, ciliegie, lamponi, fiori bianchi misti e cumino. In sottofondo sfumature balsamiche si fondono a nuance più calde che ne creano l’ossatura principale. Di corpo medio-pieno, mostra tannini vellutati di splendida polimerizzazione, perfettamente integrati nella matrice ed un finale che coinvolge ad ogni sorso. Meglio dal 2025.

Massolino Barolo Parafada 2019 96 Rosso

Maturo nel carattere principale alterna note di prugne rosse, fragole, lamponi, ciliegie, rosmarino, rosa canina e passion fruit. Corpo medio, tannini rotondi di perfetta maturità ed un finale classico e vibrante che chiude con sensazioni sapide davvero importanti. Il carattere e la progressione caratterizzano il sorso. Meglio dal 2025.

Vietti Barbaresco Roncaglie Masseria 2019 96 Rosso

Assolutamente ricco di passione ed energia Roncaglie by Vietti mostra note importanti di ciliegie, lamponi, buccia di lime, petali di rosa, melograno e succo di pompelmo. Corpo medio, tannini perfettamente maturi di splendida grana fine ed un finale leggiadro ed assolutamente moderno e progressivo. Meglio dal 2024.

Vietti Barolo Cerequio 2019 96 Rosso

Schietto ed aperto mostra energia e passione rossa che alterna note di lamponi, ribes, buccia di limone, vetiver, sandalo, ciliegie, melograno e muschio bianco. In sottofondo il carattere mediterraneo alterna note di bergamotto con nuance di fiori di tiglio e mandarino. Corpo medio, tannini vellutati di splendida polimerizzazione ed un finale avvolgente di lineare lunghezza. Meglio dal 2024.

Vietti Barolo Rocche di Castiglione 2019 96 Rosso

Preciso ed intrigante nel profilo sensoriale mostra note di prugne rosse, fragoline di bosco, lime, citronella, pietra sbriciolata, eucalipto, foglie di tè verde e fiori di mandarino, sambuco e biancospino. Tanta buccia di arancia domina la scena secondaria e complessa il quadro sensoriale. Corpo pieno, avvolgente e saporito nel sorso mostra una notevole densità ed un finale di piacevolissima distensione ed armonia. Moderno e scorrevole regala una grande profondità nel sorso. Meglio dal 2025.

Vietti Barolo Monvigliero 2019 96 Rosso

Molto maturo e passionale nel carattere principale mostra note di lamponi, ribes, melograno, frutto della passione, lime, talco, fiori di tiglio e karkadè. In sottofondo le sfumature di citronella ed erba tagliata creano l’ossatura principale di notevole vivacità. Corpo medio, tannini incredibilmente fini ed un finale leggiadro ed iconico che rappresenta un riferimento nell’interpretazione del Monvigliero. Meglio dal 2023.

Bovio Barolo Arborina 2019 96 Rosso

Sensuale al naso ricorda di ciliegie carnose e fragole mature. In sottofondo, ricordi balsamici di menta fredda, eucalipto ma anche genziana e liquirizia in stecca. Al palato, corpo medio, tannini ben polimerizzati ed un finale dal ritorno sapido e croccante. Meglio dal 2024.

Parusso Barolo Bussia Vigna Munie Riserva 2014 96 Rosso

Fruttato al naso ricorda il succo di pesche gialle mature, prugne viola e mirtilli di bosco. In sottofondo, violetta, lavanda ma anche elicriso, rosa canina e petali di rosa. Al palato, corpo pieno, tannini ancora mordenti ed un finale ancora da addomesticare. Meglio dal 2025.

Pio Cesare Barolo Ornato 2018 96 Rosso

Maturo e caldo nel profilo sensoriale alterna note di prugne rosse, fiori rossi appassiti, lamponi, ribes, fragoline di bosco e formaggio spalmabili. Corpo medio, tannini soffici poco estratti ed un finale gustoso e lineare che mostra qualità e personalità. Bevi ora o invecchia.

Mauro Molino Barolo Conca 2019 96 Rosso

Estremamente territoriale nel profilo sensoriale alterna note di prugne rosse, fragoline di bosco, buccia di mandarino, tiglio, canfora, talco, gesso, pietra sbriciolata e cioccolato bianco. Nella scena secondaria le foglie di tè verde ed il vetiver albergano in sottofondo creando l’ossatura fresca principale di questo giovane e guascone Barolo. Corpo medio, classico nel sorso mostra tannini setosi ed un finale lineare decisamente preciso e nobile. Conca è una delle MGA più piccole di Barolo da cui si producono alcuni dei vini più interessanti al mondo. Meglio dal 2025.

Broccardo Barolo Bricco San Pietro 2019 95 Rosso

Raffinato e decisamente nobile nel profilo sensoriale alterna note di fragoline di bosco, mandorle dolci, tiglio, guaranà, melograno ed arancia sanguinella. Corpo pieno, delicato e classico nel sorso mostra una grazia di pochi eletti. Fresco, sapido, taglia ed affonda nel miglior dei modi. Meglio dal 2024.

Ca’ Viola Barolo Sottocastello di Novello 2019 95 Rosso

Intrigante e decisamente solido nella matrice principale alterna note di amarene, prugne nere, foglie di tè miste, bergamotto, cumino e bacche di ginepro. Corpo medio-pieno, disteso ed amabile nel sorso mostra genuinità e piacevole densità. Meglio dal 2024.

Cordero Di Montezemolo Barolo Monfalletto 2019 95 Rosso

Maturo e di buona predisposizione sensoriale alterna note di visciole, prugne nere, more, cannella, mirto selvatico e liquirizia dolce. Corpo medio-pieno, levigato e decisamente complesso mostra potenza e notevole precisione d’esecuzione. Meglio dal 2024.

Cordero Di Montezemolo Barolo Enrico VI 2019 95 Rosso

Solido e compatto mostra note di fragole, prugne rosse, succo di pompelmo, buccia di mandarini, vetiver, coriandolo e sandalo. Corpo medio, tannini soffici di ottima grana fine ed un finale lineare e gustoso. Meglio dal 2025.

Poderi Luigi Einaudi Barolo Cannubi 2019 95 Rosso

Ampio e decisamente nobile nel frutto centrato mostra note di fragoline di bosco, succo di mandarino, petali di rosa, fiori di glicine, limone e pepe bianco. Corpo medio, tannini leggermente rigidi ed un finale davvero lineare e gustoso. Estrazione delle componenti polifenoliche importante senza paura e compromessi. Meglio dal 2025.

Pio Cesare Barbaresco 2019 95 Rosso

Lamponi, ribes, prugne rosse, fragole, cedro in pezzi, pompelmo rosa, melograno e foglie di alloro. In sottofondo le sfumature di nocciole tostate e foglie di tè verde descrivono la scena secondaria. Corpo medio, tannini perfettamente maturi ed un finale balsamico dalle nunace accattivanti. Splendido sin da subito continuerà a crescere nel tempo.

Parusso Barolo Mariondino 2019 95 Rosso

Affascinante e ricercato alterna note di prugne rosse, buccia di mandarino, vetiver, coriandolo, fiori rossi misti appassiti e karkadè. Corpo pieno, tannini perfettamente maturi di splendida fattura ed un finale armonico e bilanciato che mostra muscoli e pienezza durante tutta la progressione. Meglio dal 2025.

Parusso Barolo Bussia 2019 95 Rosso

Caldo ed avvolgente mostra un profilo sensoriale di natura dark che ricorda le prugne nere, le more, le amarene, il mirto selvatico e le carrube. In sottofondo le sfumature di prugne nere e coriandolo si fondono all’incenso donando complessità. Corpo medio-pieno, lineare e gustoso nel sorso chiude armonico e bilanciato e mostra qualità ad ogni sorso. Meglio dal 2024.

Poderi Gianni Gagliardo Barolo Monvigliero 2019 95 Rosso

Preciso ed affascinante mostra note di lamponi, ribes, buccia di limone, fiori di tiglio, canfora, pietra sbriciolata, succo di mandarino, bergamotto e china. Tanti fiori appassiti descrivono la scena secondaria di ottima fattura. Corpo medio, tannini soffici di grana finissima ed un finale onesto e genuino che chiude con una bellezza elegante e progressiva. Meglio dal 2025.

Poderi Aldo Conterno Barolo Bussia 2019 95 Rosso

Ricco di fiori rossi e blu regala piacevolezza nelle note di lavanda, ibisco, passiflora, magnolie e gardenie. Tante sfumature agrumate descrivono il profilo secondario. Corpo medio-pieno, tannini estremamente soffici e gentili di grana fine ed un finale armonico e bilanciato che chiude scorrevole e progressivo. Meglio dal 2025.

Poderi Aldo Conterno Barolo Bussia 2019 95 Rosso

Ricco di fiori rossi e blu regala piacevolezza nelle note di lavanda, ibisco, passiflora, magnolie e gardenie. Tante sfumature agrumate descrivono il profilo secondario. Corpo medio-pieno, tannini estremamente soffici e gentili di grana fine ed un finale armonico e bilanciato che chiude scorrevole e progressivo. Meglio dal 2025.

Comm. G.B. Burlotto Barbera d’Alba Aves 2021 95 Rosso

Delicatissima e suadente mostra un profilo sensoriale poliedrico che racconta di fiori rossi misti, buccia di mandarino, lavanda, karkadè, timo selvatico, peonie, gelsomino, guaranà e melograno. Un sottilissima presenza di biancospino domina la scena secondaria. Corpo medio, tannini perfettamente maturi di natura vellutata ed un finale iconico per leggiadria e distensione. La Barbera è coltivata in 3 appezzamenti in due comuni: Verduno e Roddi. Una delle migliori Barbera mai degustata. Bevi ora o invecchia.

Comm. G.B. Burlotto Barolo Acclivi 2019 95 Rosso

È profondo ed al contempo genuino nel profilo sensoriale Acclivi, un blend di Rocche Olmo, Neirane, Monvigliero e Boscato prodotto in blend, mostra note di gerani, passiflora, succo di mandarino, fiori di tiglio, camomilla, pesche gialle e cedro in pezzi. Corpo medio-pieno, tannini armonici e perfettamente polimerizzati ed un finale succoso e brillante. Un gioco di equilibri delle parti perfettamente interpretato nel millesimo 2019. Meglio dal 2024.

Massolino Barolo Margheria 2019 95 Rosso

Elegante ed estremamente lucido nel profilo sensoriale alterna note di lamponi, ciliegie, fiori di ibisco, guaranà, melograno, fiori di tiglio, gelsomino e biancospino. Corpo medio-pieno, tannini vellutati di splendida maturità ed un finale cremoso e sottile che si distende regalando grazia ed equilibrio nel sorso. Meglio dal 2024.

Massolino Barolo Parussi 2019 95 Rosso

Maturo ed appagante mostra potenza e struttura nelle note di prugne rosse, fragole, sandalo, succo di arancia, caramello salato, china e rabarbaro. Corpo medio-pieno, struttura mordente con tannini leggermente rigidi al momento ed un finale di notevole progressione. Meglio dal 2026.

Vietti Barolo Brunate 2019 95 Rosso

Vivace e compatto nel profilo sensoriale alterna note di fiori rossi misti, succo di limone, vetiver, citronella, ciliegie, prugne rosse, succo di mandarino. Corpo medio-pieno, armonico e bilanciato mostra tannini nobili ed un finale radioso ed essenziale. Meglio dal 2024.

Monchiero Barolo Rocche di Castiglione 2019 95 Rosso

Il calice s’inebria di sentori di prugne rosse, datteri e rabarbaro. In sottofondo, china, cola ed erbe mediterranee come rosmarino ed alloro completano il quadro sensoriale di notevole complessità. Al palato, corpo pieno, tannini succosi ed un finale leggiadro e femminile. Meglio dal 2023.

Monchiero Barolo Montanello 2018 95 Rosso

Fragoline di bosco, vetiver, menta piperita, sono solo alcuni sentori che inebriano il calice. In sottofondo, spezie come cumino, paprika affumicata, curcuma e foglie di tè verde. Al palato, corpo pieno, tannini succosi ed un finale sapido e moderno. Meglio dal 2024.

Vietti Barbera d’Alba Vigna Scarrone 2020 95 Rosso

Fragoline di bosco, more, ciliegie estive, prugne rosse, sono solo alcuni dei sentori riconoscibili in quesa giovane Barbera D’Alba. In sottofondo, succo di mandarino cinese, vetiver, cedro, ma anche erbe officinali come l’eucalipto, il tiglio, la malva, infine spezie quali pepe bianco e paprika dolce. Al palato, corpo pieno, tannini avvolgenti ed un finale che chiede di ritornare al calice, succoso, sapido ed attraente. Una delle migliori Barbera d’Alba mai degustate. Bevi ora o invecchia.

Vietti Barbera d’Asti La Crena 2020 95 Rosso

Timido al naso ma dal profilo senza ombra di dubbio dark, si svela lentamente con sentori di prugne nere, castagne del prete e mirtilli essiccati. Nel profilo secondario, ricordi mentolati di menta piperita, menta fredda ed eucalipto, ma anche cioccolato fondente e nocciole tostate. Al palato, corpo pieno, tannini succosi ed un finale fine ed elegante. Bevi ora.

Poderi Luigi Einaudi Barolo Bussia 2019 94 Rosso

Succoso e deciso nel profilo principale alterna note di melograno, prugne rosse, fragole, elicriso, camomilla e cedro in pezzi. Corpo medio, tannini morbidi di notevole bellezza e persistenza nell’aftertasting. Meglio dal 2024.

Ca’ Viola Barolo Caviot 2019 94 Rosso

Complesso e vibrante nel profilo principale mostra note di lavanda, ibisco, coriandolo, cumino, datteri, terra bagnata e tante sfumature mediterranee. Corpo medio, tannini mordenti di ottima fattura ed un finale leggermente compassato che avrà bisogno di tempo per distendersi. Meglio dal 2025.

Marchesi di Barolo Barolo Sarmassa 2019 94 Rosso

Molto dolce al naso mostra note di lavanda, ibisco, giacinto, violetta, vaniglia, zucchero a velo e sandalo. Corpo medio, tannini molto morbidi ed un finale di piacevole equilibrio gustativo. Meglio dal 2025.

Abrigo Giovanni Barolo Ravera 2019 94 Rosso

Accattivante e decisamente elegante nel profilo sensoriale preciso alterna note di lavanda, ibisco, gerani in fiore e petali di rosa. Tanto succo di pompelmo descrive la scena secondaria. Corpo medio, tannini soffici di ottima fattura ed un finale di piacevole scorrevolezza. Meglio dal 2024.

Boroli Barolo Villero 2019 94 Rosso

Villero by Boroli è ricco di un’anima travolgente. Le note scure di prugne, mirto selvatico e liquirizia si fondono a tarassaco, bacche di ginepro e guaranà. Corpo medio-pieno, tannini morbidi di ottima grana fine ed un finale succoso e lineare. Meglio dal 2024.

Parusso Barolo Mosconi 2019 94 Rosso

Solido e speziato alterna note di prugne nere, terra bagnata, radice di ginseng, fiori rossi appassiti, coriandolo, bacche di ginepro e pepe nero. Corpo pieno, tannini molto morbidi ed un finale di natura voluminosa, importante e strutturata di sottile chiusura amaricante. Meglio dal 2025.

Poderi Gianni Gagliardo Barolo Del Comune di La Morra 2019 94 Rosso

Espressivo e decisamente brillante al naso alterna note di ciliegie disidratate, succo di pompelmo, melograno, buccia di limone, vetiver, pepe bianco, sandalo e guaranà. Corpo medio, tannini soffici poco estratti ed un finale sapido e gustoso che chiede di tornare al calice. Santa Maria è sempre stata riconosciuta per la Terra dei profumi e nel millesimo 2019 si regala a pieno nel classicismo sempre sperato. Meglio dal 2024.

Tenuta Garetto Derthona 2021 94 Rosso

Preciso e delicatissimo al naso mostra note di fiori di acacia, sulla, gelsomino, sambuco, tiglio, magnolie e gardenie. Sottile ed elegantissimo nel profilo sensoriale mostra un incantevole spessore che racconta di fiori di arancio e cioccolato bianco. Corpo pieno, struttura armonica e bilanciata ed un finale di splendida fattura equilibrato e gustoso. A 400 metri di altitudine da un appezzamento di circa 4 ettari nasce un Timorasso di grandissimo rispetto. Meglio dal 2024.

Cordero Di Montezemolo Barbera d’Alba Superiore Funtanì 2019 94 Rosso

Un vino poliedrico e ricco di personalità si racconta con note autentiche e veraci di amarene, mirtilli pressati, chiodi di garofano, buccia di mandarino e coriandolo. In sottofondo le ciliegie disidratate si fondono a cedro in pezzi e citronella. Corpo pieno, tannini perfettamente maturi ed un finale caldo e persistente che regala piacevolezza ed armonia nel sorso. Da piante vecchie 70 anni piantate nel 1952. Bevi ora o invecchia.

Domenico Clerico Barolo Del Comune di Monforte d’Alba 2019 94 Rosso

Genuino e freschissimo nel profilo sensoriale mostra note di ciliegie, lamponi, ribes, pompelmo rosa, rosa canina, buccia di limone e lime. Corpo medio, tannini perfettamente maturi ed un finale iconico per leggiadria e gusto. È ricco ma decisamente scorrevole per piacevolezza antocianinica. Meglio dal 2025.

Massolino Barolo 2019 94 Rosso

Preciso e coeso mostra note di fiori e frutti rossi a bacca piccola. La splendida matrice sensoriale regala nuance di ribes, lamponi, ciliegie, cedro in pezzi e melograno. Una sottilissima presenza di agrumi domina la scena secondaria arricchendo la matrice. Corpo pieno, tannini vellutati di grana molto fine ed un finale solare ed intenso che chiude lasciando un notevole aftertasting fruttato al palato. Meglio dal 2025.

Viberti Barolo Buon Padre 2018 94 Rosso

Maturo ed appagante mostra note di lavanda, fiori di ibisco, gerani, guaranà e ciliegie disidratate. In sottofondo le nuance di bergamotto, tiglio e buccia di limone descrivono la freschezza sensoriale di piacevolissima forma. Corpo medio, tannini perfettamente maturi ed un finale leggiadro e gustoso. Buon Padre è un blend di 10 diversi appezzamenti da tre diversi comuni : 80% Barolo, 10% Monforte d’Alba e 10% Novello. Meglio dal 2024.

Viberti Barolo Monvigliero 2019 94 Rosso

Accattivante e deciso alterna note di lavanda, ibisco, guaranà, foglie di menta piperita, ciliegie, pepe bianco, incenso, sandalo e fiori di tiglio appassiti. Corpo medio, tannini mordenti di ottima progressione al palato ed un finale che si infiamma dal centro palato in poi. Meglio dal 2024.

Monchiero Barolo Del Comune di Castiglione Falletto 2019 94 Rosso

Sentori freschi ed eleganti di fragoline di bosco, more e mirtilli di rovo. In sottofondo, ricordi salmastri di ostriche e salsedine ma anche erbe officinali come camomilla e menta piperita. Al palato, corpo pieno, tannini rotondi ed un finale fine e succoso. Meglio dal 2023.

Bovio Barolo 2019 94 Rosso

Ricordi agrumati di arance siciliane, limoni e cedro. Ma c’è di più, sentori esotici di papaya e passion fruit emergono lentamente dal calice. In sottofondo, fiori come ginestre, agapanto ed elicriso prendono il sopravvento. Al palato, corpo pieno, tannini setosi ed un finale davvero etereo. Meglio dal 2024.

Bovio Barolo Parussi 2019 94 Rosso

Frutti rossi selvatici come fragoline di bosco, ma anche more e mirtilli di rovo emergono nella scena principale. In sottofondo, caramello salato, nocciole tostate e ciliegie disidratate. Al palato, corpo pieno, tannini succosi ed un finale rustico ma composto. Meglio dal 2025.

Silvio Grasso Barolo Turnè 2019 94 Rosso

Arance siciliane, mandarini tardivi e cedro in pezzi, agrumi che invadono la scena primaria nel calice. Nel profilo secondario, il vetiver si fonde a sfumature di graspo spezzato ed anice stellato. Al palato, corpo pieno, tannini leggermente rigidi ed un finale sottile e gentile. Meglio dal 2025.

Silvio Grasso Barolo Annunziata Vigna Plicotti 2019 94 Rosso

Prugne rosse, fragole croccanti e ciliegie sono i profumi che invadono la scena primaria. In sottofondo, mandorle caramellate, fichi secchi ed albicocche disidratate. Al palato, corpo pieno, tannini poco polimerizzati ed un finale di piacevole allungo. Meglio dal 2024.

Parusso Barolo Bussia Vigna Rocche Riserva 2014 94 Rosso

Raffinato al naso rimanda e sentori di mele cotogne, amarene disidratate e fragole mature. In sottofondo, incenso, mandorle tostate, ambra e vaniglia. Al palato, corpo pieno, tannini setosi ed un finale gentile e sapido. Meglio dal 2023.

Marrone Barolo Pichemej 2019 94 Rosso

Agrumi siciliani come arance, limoni e cedro in pezzi emergono dal calice in tutta la loro vivacità. In sottofondo, mandorle dolci, vaniglia in stecca e nocciole fresche. Al palato, corpo pieno, tannini mordenti ed un finale sapido ed accattivante. Meglio dal 2024.

Vite Colte Barolo Essenza Riserva 2015 94 Rosso

Sentori dark di more e mirtilli di rovo ma anche prugne blu e datteri. In sottofondo, liquirizia, rabarbaro e cardamomo. Al palato, corpo pieno, tannini rustici ed un finale sapido e centrato. Meglio dal 2025.

Pio Cesare Barolo 2018 94 Rosso

Maturo e caldo nel profilo sensoriale alterna note di fiori rossi che ricordano l’ibisco, i gerani, le gardenie ed i ribes. In sottofondo le sfumature agrumate descrivono il profilo secondario. Corpo medio, tannini morbidi di ottima fattura ed un finale rotondo di piacevole espressività. Bevi ora.

Mauro Molino Barolo Gallinotto 2019 94 Rosso

Estremamente delicato e suadente alterna note di fiori rossi, lavanda, giacinto, karkadè, tiglio appassito, buccia di limone, lime e citronella. Corpo medio, tannini vellutati ed un finale cremoso ed avvolgente che racconta bellezza ad ogni sorso. Solo 9000 bottiglie l’anno. Meglio dal 2025.

Poderi Luigi Einaudi Barolo Monvigliero 2019 93 Rosso

Ipnotico nel carattere dolce e sensuale alterna note di ciliegie disidratate, lamponi, vaniglia, ribes, melograno e tiglio in fiore. Corpo medio, tannini rotondi di ottima scorrevolezza ed un finale leggiadro e performante. Meglio dal 2024.

Negretti Barolo Monvigliero 2019 93 Rosso

Intrigante e ben complesso nella matrice principale alterna note di gesso, talco, sandalo, bergamotto, mandarini verdi e guaranà. Corpo medio, tannini soffici ed un finale succoso e lineare. Crescerà nel tempo. Meglio dal 2025.

Broccardo Barolo Ravera 2019 93 Rosso

Potente e strutturato nel profilo sensoriale alterna note di fragole, mandorle, bergamotto, cioccolato fondente e pepe nero. Corpo medio, tannini ben maturi leggermente rigidi al momento ed un finale di solida progressione leggermente amaricante in chiusura. Meglio dal 2025.

Broccardo Barolo I Tre Pais 2019 93 Rosso

Vivo e centrato alterna note di prugne nere, coriandolo, bergamotto ed erbe officinali miste. Corpo medio, tannini soffici ed un finale onesto ed integro nella progressione. Meglio dal 2024.

Broccardo Barolo San Giovanni 2019 93 Rosso

Succoso e lineare mostra note di ciliegie, lamponi, ribes, melograno e succo di mirtilli. Corpo medio-pieno, luminoso ed essenziale nel sorso chiude avvolgente e di piacevolissima cremosità. Meglio dal 2024.

Marchesi di Barolo Barolo Del Comune di Barolo 2019 93 Rosso

Maturo e classico nel profilo sensoriale alterna note di fragole, prugne rosse, ciliegie, rosmarino e formaggio spalmabile. Corpo medio-pieno, tannini rotondi di ottima grana fine ed un finale che si infiamma dal centro palato in poi in cerca di allungo. Meglio dal 2024.

Poderi Luigi Einaudi Barolo Ludo 2019 93 Rosso

Profumi delicati di buccia di limone, citronella e clementine. In sottofondo, vaniglia bourbon, marmellata di ribes e spezie come pepe bianco e paprika affumicata. Al palato, corpo pieno, tannini morbidi ed un finale delicato ma suadente. Meglio dal 2024.

Negretti Barolo Rive 2019 93 Rosso

Preciso ed essenziale nella matrice principale alterna note di prugne rosse, ciliegie, lamponi, tiglio, gerani e succo di pompelmo rosa. Corpo medio, tannini rigidi che avranno bisogno di tempo per distendersi ed un finale davvero solido e gustoso. Meglio dal 2025.

Poderi Luigi Einaudi Barolo Terlo Vigna Costa Grimaldi 2019 93 Rosso

Succoso e fragrante nella matrice principale mostra note di fragole, prugne rosse, ribes, lamponi, visciole, terra bagnata e foglie di tè nero. Corpo medio, tannini rotondi ben polimerizzati ed un finale classico di piacevole ed ampia scorrevolezza. Meglio dal 2024.

Cavalier Bartolomeo Barolo Fiasco Riserva 2016 93 Rosso

Molto profumato e di buona forma sensoriale mostra note di petali di rosa, gerani, ibisco, lavanda e fiori di arancio. Corpo medio-pieno, tannini morbidi di ottima fattura ed un finale decisamente elegante. Bevi ora o invecchia.

Parusso Barbera d’Alba Ornati 2021 93 Rosso

Vivace e spavalda nel profilo sensoriale alterna note di violetta selvatica, visciole, mirtilli pressati, lavanda, magnolie, frutti di bosco misti e lime. Corpo pieno, tannini perfettamente maturi ed un finale solido ed avvolgente che mostra grinta ed tensione. Wow, splendida sin da subito. L’annata 2021 si candida ad essere una grande annata per la Barbera d’Alba. Bevi ora o invecchia.

Parusso Barolo Perarmando 2019 93 Rosso

Integro e decisamente accattivante alterna note di prugne rosse, more, cannella in polvere, visciole, muschio bianco e pietra sbriciolata. Corpo pieno, tannini molto morbidi ed un finale classico e radioso che si distende in un piacevole allungo. Meglio dal 2025.

Comm. G.B. Burlotto Verduno Pelaverga 2021 93 Rosso

Geniale e multiforme mostra nel profilo sensoriale note di ibisco, fiori di limone, gerani, karkadè, ciliegie disidratate, fiori di tiglio, passiflora, agapanto e fiori di sambuco e glicine. Corpo medio, tannini perfettamente maturi di natura soffici ed appagante ed un finale luminoso che esplode in un’aftertasting impressionante. Versatile ed unico nel genere. Bevi ora.

Comm. G.B. Burlotto Barolo 2019 93 Rosso

Maturo e compatto mostra note di fragole, lamponi, ciliegie, melograno, buccia di mandarino e succo di pompelmo. Corpo medio, tannini ben maturi di stampo classico e mordente ed un finale leggiadro e luminoso che mostra materia e piacevolezza moderna. Principalmente prodotto da una vigna situata nel comune di Verduno (Breri). Meglio dal 2024.

Massolino Barbaresco 2019 93 Rosso

Ciliegie, lamponi, buccia di limone, fiori di tiglio, sandalo, citronella e melograno descrivono il profilo principale di questo Barbaresco al suo debutto. Da tre appezzamenti differenti (Starderi, Serraboella ed Albesani) nasce un vino elegante seppur leggermente rigido ed austero a primo impatto, che mostra tannini veraci ed un finale di splendida persistenza. Meglio dal 2025.

Massolino Barbaresco Albesani 2020 93 Rosso

Luminoso e fragrante alterna note di prugne rosse, fragole, ciliegie, buccia di limone, succo di pompelmo e guaranà. Corpo medio-pieno, tannini succosi di splendida qualità ed un finale che si allungherà nel tempo. Meglio dal 2024.

Borgogno Francesco Barolo Castellero 2018 93 Rosso

Prugne rosse, melograno, ribes, lamponi, buccia di limone, pepe bianco, lime, bergamotto, citronella e canfora. Corpo medio, tannini perfettamente maturi ed un finale gustoso di piacevole adesione gustativa. Bevi ora.

Borgogno Francesco Barolo Brunate 2019 93 Rosso

Classico e decisamente vibrante nel profilo sensoriale alterna note di fiori rossi, prugne rosse, canfora, fiori di arancio e mandorle tritate. In sottofondo nuance balsamiche descrivono la scena secondaria. Corpo pieno, tannini eleganti di piacevolissima grana fine ed un finale di piacevole distensione ed armonia. Meglio dal 2024.

Negretti Barolo Bricco Ambrogio Indio Riserva 2017 93 Rosso

Profondo ed ematico nel profilo principale alterna note di prugne rosse, foglie bagnate, bergamotto, china, rabarbaro, radice di ginseng, terra bagnata e cumino. In sottofondo le note di karkadè ed incenso regalano una solida impostazione che fa da scheletro portante. Corpo medio-pieno, tannini mordenti, rigidi al momento ed un finale teso e vibrante che avrà bisogno di distendersi. Indio è il progetto nuovo portato avanti da Massimo ed Ezio Negretti in cui la conduzione della fermentazione alcolica avviene con lieviti indigeni selezionati in vigna. Un vino che affina il legno di rovere austriaco per 3 anni senza mai essere travasato. Solo 2500 bottiglie prodotte. Meglio dal 2025.

Viberti Barolo Monvigliero 2019 93 Rosso

Maturo e solare mostra note di lamponi, ribes, fragole, prugne rosse e succo di mandarino. Corpo medio, tannini soffici ed un finale gustoso e ben disteso. Bevi ora.

Viberti Barolo Bricco delle Viole 2017 93 Rosso

Maturo e profondo mostra note di violetta selvatica, liquirizia, radice di ginseng, susine, fiori di agapanto, muschio bianco, rosmarino, petali di rosa e karkadè. Corpo pieno, tannini morbidi estremamente rifiniti ed un finale compatto e gustoso. Meglio dal 2025.

Cascina Adelaide Barolo Fossati 2019 93 Rosso

Ciliegie disidratate, prugne rosse e datteri maturi sono i sentori principali di questo giovane Barolo. In sottofondo, petali di rosa, cipria ed asfalto caldo. Al palato, corpo pieno, tannini levigati ed un finale sapido e di piacevole ritorno al calice. Meglio dal 2023.

Silvio Grasso Barolo Bricco Manzoni 2019 93 Rosso

Fragole mature, ciliegie ed amarene croccanti sono i sentori principali di questo giovane Barolo. In sottofondo, chinotto, cola e rabarbaro invadono la scena secondaria. Al palato, corpo pieno, tannini leggiadri ed un finale corposo ed austero. Meglio dal 2023.

Marrone Barolo Bussia 2019 93 Rosso

Serioso al naso rimanda a note di datteri, uva sultanina e prugne nere. In sottofondo, china, cola e rabarbaro. Al palato, corpo pieno, tannini morbidi ed un finale lungo e sapido. Meglio dal 2024.

Mauro Molino Barolo 2019 93 Rosso

Preciso e classico nel profilo sensoriale floreale alterna note di ibisco, karkadè, terra bagnata, violetta appassita e gerani. Corpo medio, tannini perfettamente maturi di grana finissima ed un finale davvero luminoso che emoziona nel sorso diretto e chiarissimo. Un blend di vigne Da Annunziata, Berri e Perno. Meglio dal 2024.

Mauro Molino Barolo Bricco Luciani 2019 93 Rosso

Maturo e vivace al naso mostra note piene di amarene, prugne rosse, buccia di mandarino succo di pompelmo e melograno. Corpo pieno, tannini molto morbidi ed un finale caldo ed avvolgente che racconta bellezza ad ogni sorso. Pieno ed appagante, Bricco Luciani si distingue per suolo calcareo – sabbioso ed esposizione Sud-Est. Meglio dal 2024.

Broccardo Barolo Paiagallo 2019 92 Rosso

Allegro e dinamico nel profilo sensoriale alterna note di ciliegie, lamponi, sandalo, melograno e guaranà. Tanta buccia di limone descrive la scena secondaria. Corpo medio, tannini soffici ed un finale limpido e succoso. Meglio dal 2023.

Enrico Serafino Barolo Del Comune di Serralunga 2019 92 Rosso

Croccante e decisamente vivace nel profilo sensoriale alterna note di ciliegie, ribes, tiglio, buccia di limone, coriandolo, mandorle ed amarene. Corpo medio, tannini morbidi ed un finale di piacevole cremosità. Meglio dal 2023.

Boroli Barolo 2019 92 Rosso

Maturo e di buona luminosità sensoriale alterna note di prugne nere, more, canfora, gelsomino, datteri e funghi trifolati. Corpo medio, tannini molto morbidi ed un finale succoso di piacevole classicismo. Meglio dal 2024.

Negretti Barolo Mirau 2019 92 Rosso

Preciso ed essenziale mostra note di ciliegie, prugne rosse, pepe bianco, vetiver ed erba tagliata. Corpo medio, tannini mordenti che creano l’ossatura del vino ed un finale bilanciato e classico. Sottile la durezza che si distenderà nel tempo. Meglio dal 2025.

Negretti Barolo Bricco Ambrogio 2019 92 Rosso

Autentico e territoriale mostra la profondità sensoriale di Bricco Ambrogio nelle note di prugne rosse, fragole, cedro in pezzi, buccia di mandarino e sedano spezzato. Corpo pieno, tannini perfettamente maturi ed un finale di ottima fattura e progressione. Meglio dal 2024.

Piazzo Comm. Armando Barbaresco Argè 2019 92 Rosso

Preciso ed essenziale mostra succosità e carattere nelle note di ciliegie, lamponi, ribes e fragoline di bosco. Tanta pietra sbriciolata descrive la scena secondaria. Corpo medio, tannini perfettamente lineari ben estratti ed un finale luminoso di piacevole affondo. Bevi ora o invecchia.

Massolino Barbera d’Alba Gisep 2020 92 Rosso

Molto maturo e profondo al naso mostra note di prugne nere, more, visciole, nocciole tostate e vaniglia. Corpo medio-pieno, tannini maturi ben polimerizzati ed un finale caldo ed avvolgente. Affinato per il 50% in barrique ed il 50% botte grande. Meglio dal 2024.

Borgogno Francesco Barolo Brunate 2019 92 Rosso

Caldo nel profilo sensoriale alterna note di prugne rosse, fragole, ribes, spezie indiane miste e maggiorana bagnata. Corpo pieno, tannini molto morbidi ed un finale di media progressione. Caldo e suadente colpisce per potenza e dolcezza nel sorso. Meglio dal 2024.

Viberti Barbera d’Alba La Gemella 2021 92 Rosso

Visciole, succo di mirtilli, susine, fiori di agapanto, violetta selvatica e muschio bianco. Corpo medio, tannini elegantissimi ed un finale gustoso davvero armonico e bilanciato. Gastronomico da far paura! Bevi ora.

Viberti Barbera d’Alba Superiore Bricco Airoli 2019 92 Rosso

Fresco ed accattivante mostra un profilo complesso decisamente wild che alterna note di amarene, lavanda pressata, fiori di sambuco, sandalo, pepe bianco, incenso e vetiver. Corpo medio-pieno, fresco e vibrante nel sorso chiude caldo ed avvolgente. Bricco Airoli è la Barbera di Viberti prodotta in un ettaro a Bricco delle Viole. Bevi ora.

Silvio Grasso Barolo Bricco Luciani 2019 92 Rosso

Ricordi di arancia rossa sanguinella e cedro in pezzi emergono dal calice. Sfumature violacee di violetta selvatica, lavanda ed ibisco inebriano la scena secondaria, ma anche spezie come chiodi di garofano, cannella e coriandolo. Al palato, corpo pieno, tannini addomesticati ed un finale lungo e persistente dal ritorno leggermente amaricante. Meglio dal 2025.

Cascina del Monastero Barolo Perno 2018 92 Rosso

Melone cantalupo maturo e pesche bianche sono i sentori principali nel profilo iniziale. In sottofondo, datteri maturi, marasca e miele di castagno. Al palato, corpo pieno, tannini mordenti ed un finale succoso e lineare. Meglio dal 2023.

Cascina Adelaide Barolo Per Elen Riserva 2017 92 Rosso

Offuscato al naso ricorda di prugne nere, fichi secchi ed olive taggiasche. In sottofondo, asfalto caldo, legna affumicata e liquirizia in stecca. Al palato, corpo pieno, tannini maturi ed un finale rustico e vibrante. Meglio dal 2023.

Boasso Barolo Gabutti 2019 92 Rosso

Frutti rossi come fragole, prugne rosse e more di bosco invadono la scena primaria. In sottofondo, sentori mentolati come eucalipto e menta fredda. Al palato, corpo pieno, tannini polimerizzati ed un finale succoso. meglio dal 2023.

Reva Barolo Cannubi 2019 92 Rosso

Prugne nere, mele cotte e ricordi di chiodi di garofano invadono la scena primaria. Legna affumicata, crosta di pane e fiori essiccati invadono la scena secondaria. Al palato, corpo pieno, tannini succosi ed un finale sapido e di piacevole allungo. Meglio dal 2024.

Reva Barolo Lazzarito 2017 92 Rosso

Aperto e ricco di fiori e frutti rossi a bacca piccola alterna note di ribes, lamponi, ciliegie e buccia di limone. Corpo medio, tannini soffici di grana fine ed un finale succoso e mordente. Bevi ora.

Poderi Aldo Conterno Nebbiolo Langhe Il Favot 2019 92 Rosso

Preciso e mordente mostra note di ribes, lamponi, fragoline di bosco, more e ciliegie disidratate. Corpo medio, tannini leggermente rigidi al momento ed un finale succoso e ben slanciato di natura dinamica. Meglio dal 2025.

Domenico Clerico Barbera d’Alba Trevigne 2020 92 Rosso

Molto maturo al naso mostra note di violetta selvatica, prugne nere, more, visciole, mirtilli pressati, fragoline di bosco, camomilla, lime ed agrumi misti. Corpo medio-pieno, tannini mordenti di ottima fattura ed un finale gustoso e ricco che chiude in un aftertasting gustoso che ricorda le amarene. Bevi ora.

E. Pira & Figli Chiara Boschis Nebbiolo Langhe 2020 92 Rosso

Floreale e decisamente vivace al naso alterna note di ibisco, giacinto, sambuco e tiglio. Corpo medio, tannini soffici ed un finale di piacevole succosità e distensione. Bevi ora o invecchia.

Marchesi di Barolo Alba 2021 92 Rosso

Un blend di Nebbiolo e Barbera 2021 Viola nel core e attraente nel profilo sensoriale mostra note di violetta selvatica, ibisco, gardenie, magnolie, e giacinto. Corpo pieno, tannini ben polimerizzati ed un finale davvero gustoso. Meglio dal 2023.

Marchesi di Barolo Nizza 2021 92 Rosso

Vibrante e deciso al naso mostra note di violetta, giacinto, magnolie e gardenie e tanto pepe nero. Corpo medio, sapido mostra tannini leggermente rigidi al momento ed un finale di piacevolissima tensione acida. Meglio dal 2024.

Vegliamonte Alba 2020 92 Rosso

Potente e strutturato al naso mostra note di prugne nere, more, liquirizia, ginseng, terra bagnata e visciole. Aperto nel profilo sensoriale si regala nelle nuance di coriandolo e buccia di mandarino. Corpo medio-pieno, tannini vellutati decisamente ben estratti ed un finale leggiadro e gustoso. Un blend di 85% Nebbiolo e 15% Barbera. Bevi ora.

Parusso Langhe El Sartù 2021 92 Rosso

Succoso e vibrante al naso mostra note di prugne nere, more, liquirizia, amarene, chiodi di garofano e tiglio appassito. Corpo pieno, tannini perfettamente maturi ed un finale avvolgente e decisamente luminoso. Bevi ora.

Parusso Vino Spumante di Qualità 0 92 Rosso

Profondo e deciso mostra note di fiori bianchi, fiori rossi, pompelmo, melograno, e fiori di limone. Succoso e divertente nel sorso mostra eleganza e piacevolezza. Bevi ora.

Tenuta Rocca Barolo Bussia 2019 91 Rosso

Molto dolce al naso mostra note di fragole, prugne rosse, amarene e vaniglia. Corpo medio, tannini molto rotondi ed un finale caldo dalla sottile percezione alcolica. Meglio dal 2024.

Tenuta Rocca Barolo 2019 91 Rosso

Ciliegie, prugne rosse, camomilla, tiglio, buccia di limone e guaranà. Corpo medio, tannini soffici ed un finale di piacevole luminosità. Meglio dal 2024.

Broccardo Barolo San Giovanni Riserva 2017 91 Rosso

Molto maturo e ben ricercato nel profilo principale mostra note di prugne rosse, fragole, tiglio, buccia di mandarino ed olive nere. Corpo medio, tannini leggermente grezzi di natura rustica ed un finale di media distensione. Meglio dal 2024.

E. Pira & Figli Chiara Boschis Dolcetto d’Alba 2021 91 Rosso

Preciso e vibrante mostra un profilo olfattivo davvero attraente nelle note di lavanda, ibisco, violetta selvatica e fiori di gardenie e magnolie. Corpo medio-pieno, tannini sofficissimi e gustosi ed un finale piacevole e succoso che chiede di tornare al calice. Bevi ora.

Cascina Bruciata Barbaresco Rio Sordo 2018 91 Rosso

Accattivante e suadente nel calice mostra note di ciliegie, ribes, bergamotto e chinotto. Tante erbe officinali descrivono la scena secondaria fondendosi a sfumature di prugne rosse disidratate. Corpo medio, tannini soffici ed un finale di media distensione. Leggero nel sorso manca un po’ di carattere e tensione. Bevi ora.

Cascina Bruciata Barbaresco Rio Sordo Riserva 2017 91 Rosso

C’è tanto frutto e si regala a pieno nelle note di fragoline di bosco, prugne rosse, ciliegie, ribes, lamponi, bergamotto e anice stellato. Corpo medio, tannini soffici ed un finale gustoso di media persistenza. Bevi ora.

Cordero Di Montezemolo Langhe Arneis 2021 91 Rosso

Fresco ed appagante nel profilo sensoriale alterna note di mele, pere, mandorle, pesche bianche, cioccolato bianco, eucalipto e foglie di tè verde. Corpo medio-pieno, struttura armonica e bilanciata ed un finale sapido di piacevole bevibilità. Bevi ora.

Cordero Di Montezemolo Dolcetto d’Alba 2021 91 Rosso

Vivace e guascone mostra note di mosto d’uva, mirtilli pressati, violetta selvatica, ibisco e giacinto. Corpo medio-pieno, tannini rotondi ed un finale gustoso di media distensione. Bevi ora.

Cordero Di Montezemolo Nebbiolo Langhe 2021 91 Rosso

Brillante ed accattivante mostra note di ciliegie, lamponi, uva spina, muschio bianco, cipria e talco sbriciolato. Corpo medio, tannini soffici ed un finale succoso di piacevole equilibrio gustativo. Bevi ora.

Massolino Barbera d’Alba 2021 91 Rosso

Vivace e compatto mostra note di ibisco, violetta selvatica, susine, mirtilli pressati e menta piperita. Corpo medio-pieno, tannini mordenti ed un finale succoso e luminoso. Bevi ora.

Massolino Nebbiolo Langhe 2020 91 Rosso

Vivace e decisamente fragrante alterna note di ribes, lamponi, ciliegie, fiori rossi misti, succo di limone e vetiver. Corpo medio, tannini soffici di ottima fattura e qualità ed un finale di piacevole distensione e carattere territoriale. Bevi ora.

Negretti Barbera d’Alba Superiore 2020 91 Rosso

Succoso e genuino nel profilo aperto alterna note di lavanda, ibisco, guaranà, susine, giacinto e pepe nero. Corpo medio, tannini soffici di piacevole succosità ed un finale onesto e schietto di gran bevibilità. Bevi ora.

Negretti Nebbiolo Langhe Minot 2020 91 Rosso

Fresco e vivace al naso mostra note di ciliegie, lamponi, prugne rosse, buccia di limone, fiori di mandarino e tiglio. Corpo medio, tannini soffici di piacevole mordenza ed un finale davvero gustoso e balsamico. Meglio dal 2023.

Boasso Barolo Del Comune di Serralunga d’Alba 2019 91 Rosso

Fragoline di bosco, chicchi di melagrana, more e cedro in pezzi sono i sentori principali di questo giovane Barolo. Nel profilo secondario, note mediterranee come tiglio, malva e maggiorana. Al palato, corpo pieno, tannini poco polimerizzati ed un finale leggermente amaricante dalla chiusura metallica. Meglio dal 2025.

Vite Colte Barolo Del Comune di Barolo Essenze 2019 91 Rosso

Caldo al naso ricorda di prugne rosse, melograno e ciliegie mature. In sottofondo, marasca, cola e fiori rossi pressati. Al palato, corpo medio, tannini vibranti ed un finale teso che avrà bisogno di tempo per distendersi. Meglio dal 2025.

Viberti Nebbiolo Langhe 2021 91 Rosso

Succoso ed accattivante mostra note di lavanda, ibisco, buccia di limone ed erba tagliata. Fiori di limone e gelsomino descrivono la scena secondaria. Corpo medio, tannini leggermente rigidi ed un finale vispo ed acido di piacevolissima mordenza. Bevi ora.

Viberti Dogliani Pubblicano 2021 91 Rosso

Ricordi di uva fragola, fragoline di bosco, mirtilli di rovo selvatici. Ma c’è di più, si aprono ventagli di spezie come liquirizia in stecca, pepe nero, cardamomo, citronella e nepitella. Al palato, corpo pieno, tannini ben polimerizzati ed un finale accattivante. Un’espressione di Dolcetto ben realizzata. Bevi ora.

E. Pira & Figli Chiara Boschis Dolcetto d’Alba 2021 91 Rosso

Preciso e vibrante mostra un profilo visivo davvero attraente nelle note di lavanda, ibisco, violetta selvatica e fiori di gardenie e magnolie. Corpo medio-pieno, tannini sofficissimi e gustosi ed un finale piacevole e succoso che chiede di tornare al calice. Bevi ora.

Tenuta Rocca Barolo Del Comune di Serralunga d’Alba 2019 90 Rosso

Molto maturo al naso mostra note di prugne rosse, succo di arancia rossa, foglie di tè verdi e guaranà. Corpo medio, tannini morbidi ed un finale caldo ed avvolgente. Meglio dal 2024.

Negretti Barolo 2019 90 Rosso

Lineare di buona vivacità sensoriale mostra note di lavanda, ibisco ed agapanto. Tante sfumature agrumate descrivono la scena secondaria. Corpo medio, tannini leggermente secchi ed un finale di media distensione. Meglio dal 2024.

Enrico Serafino Barolo Briccolina Riserva 2017 90 Rosso

Maturo e pieno mostra note di prugne nere, more, coriandolo, bacche di ginepro e terra bagnata. Corpo medio, tannini soffici ed un finale di piacevole linearità. Meglio dal 2024.

Massolino Dolcetto d’Alba 2021 90 Rosso

Genuino e profondo alterna note di mirtilli pressati, visciole, amarene, violetta selvatica ed agapanto. Tanto giacinto in sottofondo. Corpo medio, tannini mordenti ed un finale fresco e vibrante. Il Dolcetto d’Alba di Massolino è il vino perfetto che si abbina in modo versatile alla cucina tipica piemontese. Meglio dal 2023.

Borgogno Francesco Nebbiolo Langhe 2021 90 Rosso

Piacevole nel profilo red mostra note di ribes, lamponi, ciliegie, buccia di limone e fiori di tiglio. Corpo medio, tannini leggermente rigidi di piacevole e compatta tensione ed un finale teso che mostra il carattere vispo del Nebbiolo nel millesimo 2021.

Cascina del Monastero Barolo Monastero Riserva 2016 90 Rosso

Importante al naso rivela sentori di datteri maturi, amarene e castagne del prete. In sottofondo, ricordi liquorosi di marasca, mandorle dolci e maraschino. Al palato, corpo pieno, tannini mordaci ed un finale dalla chiusura asciugante. Meglio dal 2023.

Boasso Barolo Margheria 2019 90 Rosso

Ricordi di mela verde tagliata, mandarini cinesi e kiwi gialli. Rimandi alla soia, buccia di pisello e graspo spezzato invadono la scena secondaria. Al palato, corpo pieno, tannini leggermente verdi ed un finale seccante e snello. Meglio dal 2025.

L’Astemia Pentita Barolo Terlo 2018 90 Rosso

Fragole mature, ciliegie croccanti ed amarene estive emergono dal calice. Secondariamente, caramelle gommose, cola e fiori rossi pressati. Al palato, corpo pieno, tannini rotondi ed un finale ruffiano ma sapido. Meglio dal 2023.

Poderi Aldo Conterno Langhe Quartetto 2019 90 Rosso

Scuro al naso mostra note di prugne nere, more, liquirizia, mirto selvatico, bacche di ginepro e pepe nero. Le amarene in sottofondo si fondono con sfumature di cannella. Corpo medio-pieno, tannini molto morbidi e rotondi ed un finale gustoso che mostra qualità ed avvolgenza. Un blend unico di Nebbiolo, Pinot Nero, Syrah e Merlot. Bevi ora.

E. Pira & Figli Chiara Boschis Barbera d’Alba Superiore 2020 90 Rosso

Scuro nel frutto alterna note di prugne nere, more, caramello dolce, sandalo, bacche di ginepro e pepe nero. Corpo medio, sapido nel sorso mostra una buona piacevolezza. Bevi ora.

Rivata Barolo 2019 89 Rosso

Molto aperto al naso mostra note di ciliegie, ribes, fragoline di bosco e lamponi. Corpo medio, tannini soffici ed un finale magro di piacevole distensione. Meglio dal 2023.

Borgogno Francesco Dolcetto d’Alba 2021 89 Rosso

Floreale nel profilo sensoriale mostra note di violetta selvatica, susine, fiori di agapanto e giacinto. Tanta lavanda descrive il profilo secondario della matrice secondaria. Corpo medio-pieno, tannini morbidi di piacevole forma rotonda ed un finale di notevole volume. Bevi ora.

Vini Bianchi

Produttore Denominazione Vino Annata Score Tipo
Negretti Chardonnay Langhe Indio Bianco 2021 95 Bianco

Estremamente accattivante e di natura dolce mostra note di pesche bianche, fiori di gelsomino, gardenie, magnolie, biancospino, sambuco, ginestre e cioccolato bianco. Una sottile presenza di zucchero in velo ed anice stellato si fondono a nuance di menta piperita ed eucalipto. Corpo pieno, grassoso e gustoso nel sorso cremoso e denso mostra scorrevolezza e vivacità acida decisamente composta. Unico nel progetto mostra complessità e carattere. Il piede avviene in vigna per poter garantire la partenza di lieviti indigeni in loco. Fermentazione ed affinamento in barrique di rovere francese di diverso passaggio. Un progetto al suo debutto con solo 1500 bottiglie prodotte. Meglio dal 2024.

Viberti Chardonnay Langhe Rinato 2020 94 Bianco

Solido e compatto alterna note di fiori bianchi misti (magnolie, gardenie, biancopsino ed acacia) ben fuse a mandorle bianche, sfumature di cherosene e fiori di tiglio. Freschissimo nel sorso fonde grassezza e vibrazioni. Corpo pieno, denso e perfettamente lineare chiude gustoso e raro nella bellezza del sorso. Bevi ora o invecchia.

Vietti Timorasso Colli Tortonesi Derthona 2020 94 Bianco

Maturo e radioso mostra complessità nell’ alternanza sensoriale che gioca con toni solari ben aperti e note lavorate in riduzione che rendono la matrice molto accattivante. Le note di fiori bianchi e gialli pressati si fondono a pietra sbriciolata, grafite, polvere da sparo, erba tagliata, citronella e coriandolo. Corpo medio-pieno, sapido e gustoso nel sorso chiude di natura tendenzialmente orizzontale ma perfettamente eseguito. Meglio dal 2024.

Pio Cesare Chardonnay Langhe Piodilei 2020 94 Bianco

Estremamente elegante e complesso al naso mostra note di fiori bianchi misti, di gardenie, sambuco, gelsomino e rincospermo che ben si fondono a sfumature di pere Williams, bosso, erba tagliata e vetiver. Corpo medio-pieno, elegante e disteso nel sorso mostra complessità e bellezza e si regala lentamente al consumatore. Fermenta ed affina in barrique, rimane sui lieviti per quasi un anno prima di essere imbottigliato. Solo 13595 bottiglie. Meglio dal 2025.

Parusso Langhe Rovella 2020 94 Bianco

Intrigante e deciso nel profilo sensoriale mostra note di fiori bianchi misti di magnolie e gardenie, lime, bosso, cumino, mele rosse. Corpo medio-pieno, struttura luminosa e diretta ed un finale di splendida energia che racconta concretezza ed equilibrio. Una rivoluzione in casa Parusso. Bevi ora o invecchia.

Cordero Di Montezemolo Chardonnay Langhe Elioro 2020 93 Bianco

Brillante e deciso al naso mostra note di fiori di mandarino, succo di limone, mele e pesche bianche. Tanto gelsomino domina la scena secondaria. Corpo pieno, struttura polifenolica ed un finale che mostra carattere e tensione. Ottima progressione. Meglio dal 2024.

Negretti Chardonnay Langhe Dadà 2020 93 Bianco

Preciso e gustoso mostra note di mele, pesche gialle, papaya ed ananas nel profilo sensoriale di natura esotica. Corpo pieno, struttura polifenolica di ottima fattura ed un finale teso che mostra energia e carattere. Un blend di 60% vinificazione ed affinamento in acciaio e 40% fermentazione in barrique di rovere francese di primo e secondo passaggio. Bevi ora o invecchia.

Marrone Barolo 2019 93 Bianco

Inebriante al naso si esalta con note di fragoline di bosco ed agrumi come le arance rosse e i mandarini tardivi. Nella scena secondaria, note di semi di papavero, nocciole tostate e buccia di limone caramellata emergono. Al palato, corpo pieno, tannini setosi ed un finale vibrante e davvero gustoso. Meglio dal 2024.

Poderi Gianni Gagliardo Favorita Langhe Fallegro 2021 93 Bianco

Preciso e luminoso mostra note di limone, fiori di tiglio, camomilla, ginestre ed una sottile presenza di cherosene. In sottofondo le sfumature di iodio e foglie di tè verde descrivono la scena secondaria. Corpo medio-pieno, vibrante e decisamente intrigante nel sorso chiude onesto e genuino, salino e compatto. Splendido, una delle migliori espressioni di sempre di Fallegro. Bevi ora o invecchia.

Poderi Gianni Gagliardo Barolo 2019 92 Bianco

Accattivante e ricco di passione alterna note red di prugne rosse, ribes, lamponi, ciliegie e buccia di limone. Corpo medio-pieno, tannini succosi di piacevolissima qualità ed un finale di media distensione. Un blend di La Morra (Santa Maria e Serra dei Turchi) Monforte (Bricco San Pietro, Castelletto e Mosconi) completa il blend Lazzarito, Fossati e Monvigliero. Meglio dal 2024.

Sparkling

Produttore Denominazione Vino Annata Score Tipo
Parusso Vino Spumante di Qualità Metodo Classico Extra Brut 2017 92 Sparkling

Vivace e decisamente brillante mostra note di pesche bianche, albicocche, nespole e carrube. Corpo pieno, bollicina sottilissima ed un finale davvero gustoso che mostra tanta qualità. Fantastico!

Share this Post

Read More

Keep in touch with our Team

If you are a Producer or a Company and you want to participate in the annual tastings of the Company, CONTACT US at the e-mail: info@winescritic.com
You will receive information about our work and our virtual and face-to-face events. We are always looking for new realities to be able to tell all over the world.