Tenuta Mara, l’eccellenza made in Romagna

Tenuta Mara è la visione di un uomo dalla storia incredibile ed un progetto di concretizzazione dei sogni che spesso se ci credi fino in fondo si avverano. Nasce sulle colline riminesi, a San Clemente, piccolo borgo di 6000 abitanti, una delle aziende più belle che io abbia mai visitato che sposa integralmente e in tutte le sue forme la Biodinamica pura nel pensiero filosofico di Rudolf Steiner.

Tenuta Mara, l’eccellenza made in Romagna. Il video con le immagini girate in azienda e la visione biodinamica spiegata da Davide Marino, Sales Manager di Tenuta Mara.

Giordano Emendatori, imprenditore nel settore della produzione di materiali base per gelati e pasticceria, è il volto principale ed il motore che ha reso possibile la nascita di questa azienda dal grande fascino e dal grande valore emozionale.

Con lui, una squadra di professionisti e lavoratori che da sempre lo accompagnano nelle idee e nella realizzazione delle stesse, prime tra tutte la Mara come la chiamano da quelle parti, sua moglie alla quale ha dedicato il nome dell’azienda.

Leonello Anello è l’agronomo che sposa da anni la visione biodinamica e sviluppa la ricerca costante e le sperimentazioni in ogni luogo possibile, Leonardo Pironi, il Vigneron della Tenuta che rende tutto possibile in modo concreto.

Accompagnati da Davide Marino, Sales Manager di Tenuta Mara, abbiamo avuto modo di effettuare una visita guidata della Tenuta che si è rivelata una grande sorpresa in ogni metro quadrato percorso.

Personifica il concetto del bello in modo esuberante nelle sculture antiche e moderne collocate durante tutto il percorso della visita.

I vigneti a conduzione biodinamica non ricevono trattamenti di addizione di fertilizzanti ma sono sapientemente seminati, in modo alterno nei filari, con erbe e semi di varia natura che apportano benefici importanti alla struttura del terreno e ai micropori presenti, migliorando la vita dei microrganismi del sottosuolo e garantendo una perfetta areazione del terreno.

Il vigneto biodinamico con gli speaker prodotti da Bose, perfetti per resistere alle intemperie e riprodurre la musica classica di Mozart in ogni periodo dell’anno.

É superbo passeggiare in vigna, nel periodo autunnale, e ascoltare la musica classica di Mozart, suonata per circa 8 mesi l’anno quando la pianta investe energia nell’apparato fogliare. Solo 4 mesi di stop, quando la pianta non ha vegetazione e concentra il suo lavoro invece nell’apparato radicale.

Davide ci racconta che la scelta della musica di Mozart tra tanti artisti è perfettamente voluta in quanto nella riproduzione di molte melodie segue la sequenza di Fibonacci, la successione di numeri interi che nel rapporto genera 1,61 che a sua volta rappresenta la sezione aurea, quell’incredibile rapporto di proporzioni che troviamo ripetutamente in natura, nelle arti figurative, nella matematica, nell’edilizia ed in tutto ciò che ci circonda.

Ecco che la musica di Mozart è perfetta per accompagnare la crescita vegetativa delle piante a Tenuta Mara e per unire la Terra al cielo e creare la perfetta armonia.

Per aiutare l’equilibrio di un habitat sono state installate casette per la riproduzione degli uccelli e per garantire la presenza dei pipistrelli, ormai da anni sempre meno presenti negli areali mediterranei.

Le casette per gli uccelli, installate per garantire loro riparo e calore durante il freddo invernale.

Tutto è fondamentale ai fini di instaurare il perfetto equilibrio e garantire il bilanciamento dell’ecosistema.

Spostandoci in cantina, l’impatto visivo è emozionante ed il richiamo al bello troppo travolgente per non sposare il concetto anche in un luogo sacro per l’affinamento dei vini.

La tinaia è costituita prevalentemente da vasche di cemento di forme varie, a tulipano e piramidali, ma ci sono anche tini in legno dove invece fermenta ed affina il Maramia.

Esuberanti ed eccentriche nello stile moderno, le vasche di cemento sono state dipinte a mano da artisti provenienti da tutta l’Italia con colori vivaci e dai toni caldi.

La Tinaia di Tenuta Mara, il senso del bello si manifesta con giochi di colore e l’ armonia sinfonica dei canti Gregoriani.

Qui fermentano ed affinano i vini Guiry e Maramia, le due etichette prodotte dall’azienda romagnola.

Il Guiry è un Sangiovese in purezza moderno e dinamico fermentato ed affinato interamente in vasche di cemento; il Maramia invece è l’essenza di Tenuta Mara ed è il vino di punta che vuole dimostrare al mondo intero come può invecchiare un Sangiovese puro in regime biodinamico con sapienza e conoscenza.

Guiry e Maramia, le due espressioni di Sangiovese prodotte a Tenuta Mara. La prima fermentata ed affinata completamente in cemento, la seconda fermentata ed affinata interamente in legno.

In cantina suonano i canti Gregoriani che accompagnano la produzione del vino dalle prime fasi dell’ammostatura fino all’imbottigliamento. Perfetto anche in questo caso il ritorno ciclico nella visione biodinamica nella chiusura di un percorso.

La bottaia è principalmente costituita da botti di legno di rovere francese di un’unica “tonnellerie”; spettacolare l’uovo posto al centro della stanza frutto di lavoro e sperimentazioni durate diversi mesi.

La splendida bottaia di Tenuta Mara. I primi ad utilizzare l’uovo al centro e a credere fortemente nella realizzazione dello stesso.

L’esperienza di una visita a Tenuta Mara lascia a bocca aperta anche i più esperti e suggestiona l’animo in un perfetto climax di emozioni. La continua ricerca dell’equilibrio dell’ecosistema induce attrazione ed un senso di avvicinamento a ciò che è davvero essenziale.

Raffaele Vecchione

Di seguito le mie personali riflessioni ed i commenti sui vini degustati:

Tenuta Mara Sangiovese Rubicone Guiry 2018. Dal colore scarico e dall’energia scalpitante nel calice questo giovane rosso mostra note miste di fiori di lavanda ed ibisco e tanti frutti rossi a bacca piccola. Bello ed emozionante il profilo secondario ricco di erbe officinali che ne completa il bouquet. Corpo medio-pieno, struttura morbida e soffice grazie a tannini dolci ben maturi ed un finale armonico ed equilibrato. Bevi ora. 91

Tenuta Mara Sangiovese Rubicone Maramia 2016. Maturo e di grande fascino elitario questo Sangiovese in purezza mostra la sua potenza sensoriale con note di fragole, amarene, ciliegie, mandorle bianche e foglia di basilico. Si arricchisce ulteriormente grazie alla presenza delle erbe officinali in sottofondo. Corpo pieno, tannini di natura vellutata e dalla perfetta maturazione ed un finale armonico ed equilibrato. 93

Tenuta Mara Sangiovese Rubicone Maramia 2013. Tanto speziato al naso rivela note sinuose che ricordano le ciliegie disidratate, i fiori rossi, la cannella e l’anice stellato. Corpo medio, tannini rustici e leggermente verdi ed un finale chiaro e trasparente nella sua essenza. Bevi ora. 91

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on email

Altri articoli

Sei un produttore?

Entra in contatto con il nostro team