Vinitaly 2021 : Gli sforzi e la riprogrammazione non bastano.

C’era tanto scetticismo tra produttori ed operatori del settore ma la voglia di rialzarsi e rimettersi in carreggiata era forte.

Una doccia fredda arriva dopo i diversi rumors sul Vinitaly 2021, purtroppo la fiera più famosa d’Italia non si farà.

Dopo il salto dell’edizione 2020 anche nel 2021 non sarà possibile degustare le nuove annate in commercio a Verona.

La pandemia mondiale ferma nuovamente una delle fiere più importanti d’Europa, non è bastato spostarla a Giugno con ben due mesi di distanza rispetto alle date abituali.

C’erano diverse critiche sollevate da utenti e trade members nella forzatura di un’evento che mai prima d’ora si è svolto alle porte della stagione più calda, l’estate, ma la voglia di ripartire e proporre le novità dopo quasi un anno e mezzo di arresto commerciale era stata più forte.

Che sia un bene o un male perchè sarebbe potuto essere un flop con pochi buyer internazionali ed eventulamente soltanto consumatori finali questo non lo sapremo mai perchè nel 2021 non ci sarà Vinitaly.

Ad oggi resta confermato OperaWine il Super Evento organizzato da WineSpectator che si terrà il 19 ed il 20 Giugno salvo imprevisti e colpi di scena.

Accelerare sul piano vaccini e lavorare sempre più sul digitale e da remoto restano per il momento dopo più di un anno l’unico modo per vedere la luce.

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on email

Altri articoli

Sei un produttore?

Entra in contatto con il nostro team