Bolgheri Divino, the preview of the 2019 vintage in the most beautiful cyprus avenue in the world.

A little more than a month has passed since the first edition of Bolgheri Divino and the excitement and character of a perfectly managed event is still sharp in my mind.

”The Bolgheri cypresses are tall and thin, Van da San Guido in double rows,” is how the ode about the Bolgheri cypress boulevard in the New Rhymes written by Italian Nobel prize winner Giosuè Carducci in 1906 begins.

In the same boulevard 115 years later a dinner was served that will stay in the memories of many professionals in the industry and lovers of the divine nectar.

If the ending with the dinner in the boulevard was the perfect setting to end a remarkably beautiful day, let’s take a step back and talk about the whole event.

The first edition of Bolgheri Divino (an event which had many positive critiques in the 2019 event) was held on Saturday the 4th of September 2021, with a tasting of 54 enprimeur wines bottled for only a few months but already exciting to taste.

En Primeur tasting of 54 Bolgheri Superiore

The welcome by the President of the Bolgheri and Bolgheri Sassicaia Consortium Albiera Antinori opened the tasting at 10:30 a.m, a tasting that lasted until around 12:30.

The 2019 vintage was a very positive year in Italy, in Tuscany and at Bolgheri in terms of both quality and quantity.

A year which almost never scared the producers in any phenological phase and a year with a balanced climatic trend which was one of the most important positive characteristics.

The sensory and gustatory profiles of all the wines tasted were soft, floral sensations accompany more or less mature fruits of either red or black characters depending on the types of soil; wines already distended and harmonic in the preview often thanks to the bigger wood and cement which preserve the varietal and territorial character better.

At the head of the 2019 Sonoro podium, a pure Merlot produced by the Ceralti company. Iacopo, owner of the company, leaves the barriques to use the tonneau and the result is undoubtedly an elegant and deep wine.

The soil of Sonoro, the Merlot Cru of the Ceralti.

Huge growth for Castello di Bolgheri and Fabio Motta, completing the conversion in style which over the last few years has caused him to live in a sort of limbo during which the material had stayed in the middle between strength and elegance.

In this preview they shine with beauty like never before in their harmony with deep, sensual matrixes. Captivating, terse and shining, they have bite, brilliance, tension and tannic quality. The perfectly united blend is reminiscent of single variety wines for the synchronicity in which it progressively advances on the palate.

Tenuta Argentiera, Ornellaia, Campo alla Sughera and Chiappini show the character of theBolgheri Superiore that we are used to, decidedly potent and vibrant, we need to wait a few years to enjoy them to their utmost.

Michele Satta is in the middle between elegance and potency, the experiment by young Giacomo Satta is rewarded and turns out to be right in the diverse labels he produced.

We need to still wait a few months to taste the Sassicaia 2019. The blend from Tenuta San Guido will be perfected and presented only at the end of the year, so for this reason it wasn’t presented during the event.

In its’ place however was a splendid 2008 that showed tension and brilliance, open in a happy time and in a state of grace.

The tasting day progressed with the “Degustazione Diffusa” (widespread tasting). From 2 p.m until about 5 there were seven prestigious locations set up, reserved for guests at the event with a focus on the Bolgheri 2020 Red.

The occasion allowed us to discover the territory, offering the professionals the choice of deciding which combination of producers to taste from and in what order.

A couple of tiny points to make about the second part of the day; the wines were of a slightly high temperature and it was impossible to visit all the producers and therefore not be able to taste all of the Bolgheri presented, these points were not appreciated by all of the guests. To this must be added the difficulty in choosing the pool of wineries, a choice which could potentially penalise the younger, up and coming producers and create a queue of professionals waiting to visit the more historical or famous wineries in the denomination.

As is already written at the beginning of the article, the day concluded with a dinner in the cypress avenue at 8 o’clock.

One kilometre and seventy metres of table sat 995 guests, 65 wineries, 136 sommeliers, 203 waiting staff, 3500 glasses and 7500 bottles of wine.

Impressive numbers to discourage the organisers and pose doubts about the success of the event.

However it was perfect, everyone together, everyone satisfied in an evening that will go down in history, one which I was really happy to be invited to and to participate in.

The organisation and management of the event was entrusted to the Scaramuzzi Team and Grassi & Partners to whom we must give our sincere compliments.

The three training schools who divided the three services from morning to evening were simply perfect;Fisar Toscana an en primeur at the Castle, Fis Toscana during the afternoon tasting and Ais Toscanawho served at the dinner in the cypress avenue.

In a few months the wines tasted will be available on the market, in fact according to regulations the new ones will be on sale from the 1st of January 2022.

Following are the comments on all the wines tasted:


Red Wines

Producer Denomination Wine Vintage Score Type
Ceralti Bolgheri Superiore Sonoro 2019 98 Rosso

Maturo e centrato offre note che ricordano le prugne nere, le more, le foglie di mirto selvatico e la buccia di arancia. Corpo pieno, disteso ed armonico nel sorso chiude elegante e decisamente nobile nel profilo terso e succoso. Impossibile resitervi ora ma meglio dal 2022.

Castello di Bolgheri Bolgheri Superiore 2019 97 Rosso

Affascinante e decisamente leggiadro nel calice mostra garanzie nel ricordo di ciliegie, petali di rosa, pompelmo, gerani, succo di mandarino e timo selvatico. Corpo medio-pieno, radioso e centrato nel sorso luminoso chiude dinamico e preciso mostrando un’eleganza di pochi eletti. Best from 2022.

Tenuta Argentiera Bolgheri Superiore 2019 97 Rosso

Solido e compatto nella matrice principale mostra note dark che ricordano le prugne nere, le more, le foglie di tè nero e la salvia arsa. Corpo pieno, tannini morbidi di grana fine, precisi e perfettamente estratti ed un finale iconico pura immagine di bellezza e purezza. Best from 2022.

Fabio Motta Bolgheri Superiore Le Gonnare 2019 96 Rosso

Brillante nel calice ed estremamente complesso mostra note di gerani, sandalo, tiglio, sambuco, buccia di mandarino e pietra sbriciolata. Corpo medio-pieno, tannini di qualità importante ed un finale terso e trasparente che arriva diretto all’anima. Mai tanta piacevolezza ed armonia di beva si erano visti a Bolgheri! Best from 2022.

Michele Satta Bolgheri Superiore Marianova 2019 96 Rosso

Preciso ed essenziale nel profilo principale mostra note di petali di rosa, tiglio, gerani, rosmarino, canfora e fiori di limone. Corpo pieno, tannini morbidi di qualità importante perfettamente fusi nella matrice ed un finale che coniuga perfettamente il profilo orizzontale e quello verticale. Meglio dal 2023.

Ornellaia Bolgheri Superiore 2019 96 Rosso

Maturo e concentrato mostra note di prugne nere, terra bagnata, rosmarino, fiori rossi misti e bacche di ginepro. C’è di più nel profilo secondario che alterna note di gerani bagnati, calendula e salvia. Corpo pieno, morbido ed avvolgente nel sorso chiude elegante e decisamente morbido. Best from 2022.

Tenuta San Guido Bolgheri Superiore Sassicaia 2008 96 Rosso

L’anima di un purosangue si rivela lentamente nel calice con note di prugne rosse disidratate, gesso, talco sbriciolato, foglia di pomodoro, cannella in polvere e tanta salvia spezzata. Corpo medio-pieno, tannini soffici di grana fine ed un finale radioso ed essenziale. Preciso e didattico mostra precisione d’esecuzione ed un carattere mediterraneo e balsamico in chiusura. Bevi ora.

Campo alla Sughera Bolgheri Superiore Arnione 2019 95 Rosso

Molto maturo al naso e dark nel profilo principale ricorda di prugne nere, more, mirtilli, mirto selvatico, chinotto e bergamotto. Tanto cioccolato fondente domina la scena secondaria. Corpo pieno, tannini morbidi ed un finale composto ed equilibrato che cerca l’allungo dal centro palato in poi. Best from 2022.

Michele Satta Bolgheri Superiore Piastraia 2019 95 Rosso

Estremamente floreale ed accattivante offre note di petali di rosa, gerani, fiori di ibisco e mandarino. Agrumato il sottofondo che contribuisce all’arricchimento della matrice. Corpo medio-pieno, tannini leggermente rigidi ben estratti ed un finale teso e vibrante. Meglio dal 2023.

Chiappini Bolgheri Superiore Guado de’ Gemoli 2019 95 Rosso

Prugne nere, more, mirto selvatico e note affumicate descrivono il profilo principale di questo giovane Bolgheri Superiore. C’è tanta energia nel profilo secondario con note speziate di bacche di ginepro e cumino. Corpo pieno, teso e vibrante nel sorso mostra energia e carattere. Meglio dal 2024.

I Luoghi Bolgheri Superiore Campo al Fico 2019 95 Rosso

Profondo e terso mostra note di ciliegie, lamponi, ribes, melograno e foglie di tè nero. Corpo pieno, tannini morbidi ben fusi nella matrice ed un finale classico di incredibile piacevolezza. Che bello. Meglio dal 2023.

Tenuta Guado al Tasso Bolgheri Superiore 2019 95 Rosso

Maturo ed aperto nel profilo principale mostra note di fragole, amarene, prugne rosse e succo di mandarino. Speziato il sottofondo mostra ricordi di pepe nero e bacche di ginepro. Corpo pieno, tannini morbidi molto levigati ed un finale ampio e scorrevole che chiude leggermente caldo e piccante. Best from 2022.

Grattamacco Bolgheri Superiore Grattamacco 2019 95 Rosso

Tanta energia nel carattere principale mostra note di lamponi, ribes, fiori di mandarino e cedro in pezzi. Le ciliegie disidratate ed il gesso sbriciolato descrivono l’anima secondaria. Corpo pieno, tannini decisamente estratti, leggermente rigidi al momento, ed un finale teso e vibrante che si esalta dal centro palato in poi. Meglio dal 2023.

Poggio al Tesoro Bolgheri Superiore Sondraia 2019 95 Rosso

Sartoriale nella matrice sensoriale fresca e fragrante alterna note di lamponi, ribes, fragoline di bosco, buccia di mandarino e pietra sbriciolata. Tanto rosmarino e ciliegie disidratate descrivono il profilo secondario nella bellezza mediterranea del carattere made in Bolgheri. Corpo medio-pieno, tannini levigati di ottima fattura ed un finale di stampo classico leggiadro e piacevolissimo nel sorso. Best from 2022.

Pietranova Bolgheri Superiore Renzo 2019 94 Rosso

Aperto al naso mostra note di ciliegie, fragoline di bosco, buccia di limone, nocciole tostate e note affumicate. Corpo medio-pieno, tannini mordenti ben estratti ed un finale verticale che stringe dal centro palato in poi nella ricerca di un allungo sempre piacevole. Ha bisogno di tempo per digerire il legno ma indubbia la qualità. Meglio dal 2023.

Dario Di Vaira Bolgheri Superiore Dario di Vaira 2019 94 Rosso

Succoso e fragrante mostra un profilo terso che ricorda i lamponi, i ribes, i fiori di arancio e la buccia di limone. Corpo medio, tannini soffici di ottima fattura ed un finale classico che fa della piacevolezza di beva la sua arma migliore. Best from 2022.

Grattamacco Bolgheri Superiore L’Alberello 2019 94 Rosso

Definito e radioso nel profilo principale mostra note di lamponi, ribes, buccia di mandarino e fiori bianchi misti. Corpo medio-pieno, tannini vellutati all’attacco al palato ed un finale armonico e bilanciato. Delizioso sin da subito ma meglio dal 2022.

Podere Il Castellaccio Bolgheri Superiore 2019 94 Rosso

Prugne nere, fragoline di bosco, datteri, foglie bagnate e sandalo sono i sentori principali di questo giovane Bolgheri Superiore. Tanti fiori rossi dominano la scena secondaria. Corpo pieno, tannini egregiamente maturi ed un finale di stampo succoso ed essenziale. Best from 2022.

Podere Sette Bolgheri Superiore Il Superbo 2019 93 Rosso

Identità da vendere con note precise e terse che ricordano le prugne, la violetta selvatica, il timo selvatico, la camomilla ed i gerani in fiore. Tante ciliegie in sottofondo donano il carattere “croccante” alla matrice. Corpo medio-pieno, tannini morbidi egregiamente polimerizzati e fusi nella matrice ed un finale di stampo classico ed italiano. Che bello. Bevi ora o invecchia.

Batzella Bolgheri Superiore Tam 2019 93 Rosso

Elegante nel profilo misto floreale e fruttato mostra note di prugne rosse, ciliegie, petali di rosa e rosmarino. Corpo medio-pieno, tannini mordenti che mostrano grinta e tensione ed un finale verticale che esplode dal centro palato in poi. Meglio dal 2023.

Campo al Pero Bolgheri Superiore Dedicato a Vittorio 2019 93 Rosso

Radioso ed essenziale nel profilo principale mostra note di ciliegie, citronella, gelsomino, fiori di sambuco, lamponi e melograno. Corpo medio-pieno, tannini rigidi e vibranti al momento che si distenderanno nel tempo ed una chiusura tesa ed avvolgente. Meglio dal 2023.

Micheletti Bolgheri Superiore Poggiomatto 2019 93 Rosso

Leggermente offuscato nel profilo dark mostra note di prugne nere, foglie bagnate, pepe nero e cumino. Leggermente pirazinico il profilo secondario. Corpo pieno, tannini morbidi ben maturi e distesi nella matrice ed un finale denso ed avvolgente che piace proprio a tutti. Better from 2022.

La Madonnina Bolgheri Superiore Opera Omnia 2019 93 Rosso

Maturo e leggermente aperto nel profilo principale ricorda di fragole, prugne rosse, caramello salato e succo di mirtilli. Corpo medio-pieno, sapido e disteso nel sorso chiude dinamico ed intrigante. Splendido. Best from 2022.

Caccia al Piano Bolgheri Superiore 2019 93 Rosso

Leggermente erbaceo nel profilo principale alterna note di ciliegie, lamponi, melograno, buccia di mandarino e calendula. Corpo pieno, tannini morbidi ben maturi e polimerizzati ed un finale denso ed avvolgente. Ben fatto. Best from 2022.

Tenuta Meraviglia Bolgheri Superiore Maestro di Cava 2019 92 Rosso

Maturo ed elegante nel profilo principale mostra note di ciliegie, amarene, calendula, fiori di arancio e gelsomino. Corpo medio-pieno, tannini morbidi di piacevole fattura ed un finale armonico e bilanciato che verrà fuori nel tempo. Best from 2022.

Le Novelire Bolgheri Superiore Re Diale 2019 92 Rosso

Il carattere vegetale apre le scene sensoriali e mostra note di prugne nere, caramello dolce, camomilla, calendula e succo di arancia. Corpo medio-pieno, tannini morbidi di grana fine perfettamente fusi nella matrice ed un finale armonico e bilanciato nel sorso scorrevole. Che classe! Best from 2022.

Guado al Melo Bolgheri Superiore Atis 2019 92 Rosso

Rosso nel carattere principale mostra note di lamponi, ribes, ciliegie, cedro in pezzi e succo di limone. Corpo medio-pieno, tannini soffici di ottima fattura ed un finale succoso che resta agile e dinamico durante tutto il sorso. Best from 2022.

Ferrari Iris e Figli Bolgheri Superiore 2019 91 Rosso

Preciso e radioso nel calice offre note di prugne rosse, cedro in pezzi e succo di mandarino. Corpo medio-pieno, carnoso ed essenziale nel sorso offre un finale radioso e preciso. Bellissimo sin da subito. Bevi ora o invecchia.

Tenuta Campo al Signore Bolgheri Superiore 2019 91 Rosso

Ricco di energia e carattere offre note miste floreali e fruttate. Ricorda di prugne rosse, fragole poco mature, cedro in pezzi e fiori di mandarino. Corpo medio-pieno, tannini morbidi di buona fattura ed un finale succoso e vibrante. Ben fatto. Bevi ora o invecchia.

Micheletti Bolgheri Superiore Guardione 2019 91 Rosso

Floreale e decisamente accattivante nel profilo sensoriale luminoso mostra note di ibisco, calendula, tiglio, gelsomino, fiori di limone e buccia di mandarino. Corpo medio-pieno, tannini morbidi di grana fine ed un finale succoso e ben disteso. Bevi ora.

Tenuta di Vaira Bolgheri Superiore Bolgherese 2019 91 Rosso

Maturo e leggermente pirazinico nel profilo principale mostra note di prugne nere, more, foglie di tè e peperoni verdi. Corpo medio, tannini leggermente rigidi ed un finale vibrante. Best from 2022.

Cipriana Bolgheri Superiore San Martino 2019 91 Rosso

Molto erbaceo nel profilo principale mostra note di ciliegie, erba tagliata, tiglio e graspo spezzato. Corpo medio-pieno, tannini soffici di buona fattura ed un finale luminoso ed armonico. Best from 2022.

Fornacelle Bolgheri Superiore Guarda Boschi 2019 90 Rosso

Leggermente offuscato nel profilo principale offre note che ricordano le foglie bagnate, le prugne nere, il cioccolato fondente e le spezie indiane. Corpo medio-pieno, tannini ben levigati ed un finale lucido che chiude armonico e bilanciato. Bevi ora.

Campo al Pero Bolgheri Superiore Dorianae 2019 90 Rosso

Leggermente erbaceo nel profilo principale si riscalda con il passar del tempo con note calde di ribes, lamponi, amarene e gerani bagnati. Corpo medio-pieno, tannini soffici poco estratti ed un finale piacevole, leggermente compassato al momento ma che verrà fuori nel tempo. Better from 2022.

Aia Vecchia Bolgheri Superiore Sor’Ugo 2019 90 Rosso

Leggermente offuscato il profilo principale di questo giovane Bolgheri che mostra note di prugne nere, foglie bagnate, graspo spezzato e radice di ginseng. Corpo medio-pieno, tannini leggermente rigidi ed un finale di media tensione. Best from 2022.

Tenuta Le Colonne Bolgheri Superiore Le Colonne 2019 90 Rosso

Maturo e classico nel profilo principale alterna note di lamponi, melograno, gerani e fiori bianchi misti. Corpo medio-pieno, tannini soffici poco estratti ed un finale di semplice fattura ben disteso. Bevi ora.

Donna Olimpia Bolgheri Superiore Millepassi 2019 90 Rosso

Preciso ed essenziale nel profilo principale offre note di ciliegie, fiori di mandarino, buccia di mandarino e gelsomino. Corpo medio-pieno, succoso e piacevole nel sorso “croccante” chiude radioso e decisamente luminoso. Best from 2022.

Fornacelle Bolgheri Superiore Foglio 38 2019 90 Rosso

Petali di rosa, gerani e pompelmo descrivono il profilo principale di questo giovane Bolgheri Superiore. Corpo medio-pieno, tannini succosi ben maturi ed un finale piacevole ed armonico. Best from 2022.

I Luoghi Bolgheri Superiore Podere Ritorti 2019 90 Rosso

Ciliegie, prugne rosse e petali di rosa sfioriti descrivono il profilo principale di questo Bolgheri Superiore. Corpo pieno, tannini morbidi di grana fine ed un finale succoso leggermente offuscato nell’aftertasting. Best from 2022.

Villanoviana Bolgheri Superiore 2019 90 Rosso

Tanta energia e carattere mostra un profilo sensoriale complesso che alterna note di prugne rosse a succo di arancia sanguinella, cedro in pezzi, maggiorana e chinotto. Corpo medio-pieno, tannini soffici di piacevole fattura ed un finale di stampo classico leggermente offuscato in chiusura. Best from 2022.

Mulini di Sagalari Bolgheri Superiore Mulini di Segalari 2019 89 Rosso

Aperto e giovane nel profilo luminoso mostra note di lavanda, ibisco, giacinto, fiori di limone e talco. Corpo medio, tannini soffici di buona qualità ed un finale fresco e vibrante nel sorso. Best from 2022.

San Felice Bolgheri Superiore Bell’Aja 2019 89 Rosso

Energia e carattere nel calice si regalano con note di lavanda, cedro in pezzi, canfora, foglie di tè nero e bacche di ginepro. Corpo medio-pieno, tannini soffici di grana fine ed un finale piacevole e disteso. Bevi ora.

I Greppi Bolgheri Superiore Greppicaia 2019 89 Rosso

Molto dolce nel profilo principale ricorda di fragole, vaniglia e zucchero a velo. Corpo pieno, tannini molto morbidi e levigati ed un finale a cui manca un po’ di slancio e tensione. Best from 2022.

Giorgio Meletti Cavallari Bolgheri Superiore Impronte 2019 89 Rosso

Luminoso ed essenziale nella matrice sensoriale mostra note di ciliegie, lamponi, buccia di limone e fiori bianchi misti. Corpo medio, tannini soffici poco estratti ed un finale classico di piacevole sorso. Bevi ora.

Le Novelire Bolgheri Superiore Re Bernet 2019 89 Rosso

Molto erbaceo nel profilo principale ricorda di terra bagnata, incenso, cumino e radice di ginseng. Corpo medio-pieno, tannini soffici poco estratti ed un finale caldo che dona sensazioni piccanti in chiusura. Best from 2022.

Pietranova Bolgheri Superiore Liborio 2019 88 Rosso

Manca un po’ di brillantezza il profilo sensoriale di questo Bolgheri Superiore che mostra note di gerani sfioriti, ortensie bagnate e terra. Corpo medio-pieno, tannini soffici poco estratti ed un finale semplice. Best from 2022.

Terre del Marchesato Bolgheri Superiore Marchesale 2019 88 Rosso

Fresco e balsamico mostra note di foglie di tè verde, magnolia, biancospino, ciliegie e buccia di limone. Corpo pieno, tannini secchi ed un finale di semplice fattura. Leggermente pesante nel sorso.

Donne Fittipaldi Bolgheri Superiore 2019 88 Rosso

Erbaceo nel profilo principale mostra un profilo timido che ricorda i fiori rossi e l’erba tagliata. Corpo medio, tannini soffici ed un finale piacevole nella esile fattura.

Villanoviana Bolgheri Superiore Sant’Uberto 2019 88 Rosso

Aperto nel profilo principale e leggermente resinoso nell’anima sensoriale alterna note di prugne rosse disidratate, pinoli tostati e buccia di mandarino arsa. Tante erbe officinali e resina dominano la scena secondaria. Corpo medio-pieno, tannini secchi ed un finale di semplice fattura a cui manca un po’ di precisione.

Casa di Terra Bolgheri Superiore 2019 87 Rosso

Stanco nel profilo principale mostra note di gerani appassiti e maggiorana. Corpo medio, tannini soffici poco estratti ed un finale semplice che manca di slancio e profondità.

Podere dei Musi Bolgheri Superiore Caravèra 2019 86 Rosso

Aperto e leggermente timido nel profilo principale mostra note di fragole poco mature, tiglio appassito e foglie bagnate. Corpo medio-pieno, tannini secchi ed un finale privo di armonia ed equilibrio. probabile bottiglia in deviazione.

Aldrovandi Bolgheri Superiore 2019 86 Rosso

Aperto al naso e leggermente timido nel profilo principale mostra note di gerani bagnati, succo di arancia e camomilla. Corpo medio, tannini secchi nel sorso ed un finale semplice. Probabile deviazione in bottiglia.

Share this Post

Share on facebook
Share on twitter
Share on email

Read More

Are you a Producer?

Keep in touch with our Team