Castello del Trebbio, un sogno in Chianti Rufina

Siamo in Chianti Rufina, dove la tenuta si immerge in dolci colline verdi ad un passo da Firenze.

La storia del Castello è collegata a quella di Firenze e della famiglia Pazzi, di epoca rinascimentale.

Costruito prima del XII secolo, è stato infatti roccaforte, dal XII al XIV,  di questa potente famiglia di ricchi banchieri.  Fra le mura del Castello è stata progettata la congiura dei Pazzi, agguato a discapito della Famiglia de’ Medici,  la più potente di Firenze; che ha visto la morte di Giuliano de’Medici e la caduta della famiglia Pazzi.

     
Ma torniamo ai tempi nostri, ad oggi le mura della fortezza accolgono la Famiglia Baj Macario, che dal 1968 ha trasformato la tenuta in una culla di buon vino ed olio.

L’affinamento dei vini prodotti a Castello del Trebbio avviene in cantina in un ambiente perfetto per la conservazione delle diverse annate.

Anna Baj Macario e il marito Stefano Casadei  hanno rivoluzionato la tenuta, lavorando al castello secondo i principi di sostenibilità Biointegrale®: un progetto che include l’utilizzo di pratiche biodinamiche in agricoltura, energie rinnovabili ed il recupero conservativo degli immobili.

Dalla produzione del vino e dell’olio fino a quella alimentare e più innovativa cosmetica, tutto a base naturale, il castello conferma di avere il suo sguardo sugli equilibri della natura.

A contatto con essa si sviluppano: un agriturismo, ristorante e percorsi di enoturismo connessi ai tempi della terra, come vendemmie e raccolta delle uve.

Ma soffermandoci sul vino, l’azienda produce Chianti Rufina DOCG, massima espressione del territorio.

Grazie ad una splendida visita al ritorno dalle degustazioni di Chianti Rufina organizzate dal Consorzio di circa due settimane fa abbiamo avuto l’opportunità di degustare una verticale dell’etichetta di punta dell’azienda : Lastricato.

Lastricato in Verticale. L’annata 2004 impressiona per freschezza e frutto vivo concentrato. Cambia l’etichetta dopo la vendemmia 2009.

Lastricato è un Sangiovese in purezza proveniente da un appezzamento di 7 ettari circa dal quale si producono solo 30000 bottiglie con una resa quintale per ettaro davvero bassa.

Dopo la diraspatura ed una leggera pigiatura il mosto fermenta in vasche di acciaio per il 50% e in anfore di terracotta per l’altra metà.

L’affinamento avviene in botti grandi da 10 e 20hl ed una piccola parte in tonneau di secondo passaggio per circa 30 mesi. Dodici mesi di affinamento in bottiglia sono necessari per ammorbidire i tannini prima di rilasciare il vino sul mercato.

Di seguito i commenti di tutti i vini degustati:

Vini Rossi

Produttore Denominazione Vino Annata Score Tipo
Castello del Trebbio Chianti Rufina Lastricato Riserva 2004 93 Rosso

Maturo e preciso nel profilo principale mostra con una solida energia note di prugne nere, more, cioccolato fondente e cannella in polvere. Corpo pieno, tannini morbidi di grana fine ed un finale orizzontale di piacevole fattura che regala emozioni quasi 18 anni dopo. Impressiona per la mancanza di terziari evidenti dopo tutti questi anni. Bevi ora o invecchia.

Castello del Trebbio Chianti Rufina Lastricato Riserva 2015 92 Rosso

Maturo e ben concentrato mostra note di prugne rosse, fragole, ribes e melagrana. Tanti fiori rossi dominano la scena secondaria. Corpo pieno, tannini morbidi di piacevole qualità ed un finale piccante che si infiamma dal centro palato in poi. Bevi ora o invecchia.

Castello del Trebbio Chianti Rufina Lastricato Riserva 2011 92 Rosso

Maturo e ricco di fiori rossi rivela sfumature di gerani bagnati, nocciole tostate, canfora, cioccolato al latte e mandorle. Corpo pieno, tannini morbidi ed un finale armonico e bilanciato. Bevi ora o invecchia.

Castello del Trebbio Chianti Rufina Lastricato Riserva 2017 91 Rosso

Maturo e deciso nel profilo principale alterna note di fragole, fiori di tiglio, gerani, sandalo e gelsomino. In sottofondo le note di prugne rosse e caramello dolce regalano complessità alla matrice. Corpo medio-pieno, tannini rotondi di grana fine ed un finale piacevole che chiude preciso ed essenziale. Calda la chiusura che lascia trasparire un sottile carattere ossidativo. Bevi ora.

Castello del Trebbio Chianti Rufina Lastricato Riserva 1999 91 Rosso

Classico e decisamente regale nel profilo principale offre note di petali di rosa appassita, cioccolato fondente, foglie di eucalipto e citronella. Tante foglie di tabacco impostano la scena secondaria aumentando la complessità. Corpo medio, tannini soffici di grana fine ed un finale di incredibile succosità e piacevolezza. Bevi ora o invecchia.

Castello del Trebbio Chianti Rufina Lastricato Riserva 2012 91 Rosso

Maturo e piacevole nelle note di lamponi, ribes, fragole ed ibisco mostra un corpo medio tannini soffici poco estratti ed un finale gentile e piacevole nel sorso. Bevi ora.

Castello del Trebbio Chianti Rufina Lastricato Riserva 2009 90 Rosso

Tanti fiori rossi pressati dominano la scena principale e si fondono a sfumature di lamponi, ribes, caramello salato e foglie di tabacco. Canfora e gelsomino appassito dominano la scena secondaria. Corpo medio, tannini leggermente rigidi e compassati ed un finale piacevole ed equilibrato nel complesso. Bevi ora.

Castello del Trebbio Chianti Rufina Lastricato Riserva 2013 89 Rosso

Leggermente rustico nel profilo principale alterna note di prugne nere, more, foglie di tè bagnate ed incenso. Speziato il sottofondo che mostra note di cumino e pepe nero. Corpo medio-pieno, tannini vibranti ed un finale a cui manca un po’ di precisione nella distensione. Sapida la chiusura. Bevi ora.

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on email

Altri articoli

Sei un produttore?

Entra in contatto con il nostro team