Montefalco: La potenza non è mai stata così dolce

Grazie al Consorzio Tutela dei Vini di Montefalco quest’estate insieme a Cosimo dell’Anna, aspirante enologo, ho degustato circa 130 vini tra cui Montefalco Rosso, Montefalco Sagrantino, Grechetto e Trebbiano Spoletino. È stata una degustazione di grande importanza dove ho potuto constatare personalmente la potenza tannica dei Sagrantino unita però alla nuova concezione moderna di estrazioni più soffici e meno spartane.

Montefalco ed i suoi vini precisi e potenti.

Montefalco Rosso e Montefalco Sagrantino sono due denominazioni molto differenti tra di loro, la prima una DOC che vede una percentuale di Sangiovese pari o maggiore al 60% con il taglio di circa il 10-15% di Sagrantino ed il 30% massimo di altri vitigni ammessi dal disciplinare, a differenza della DOCG Montefalco Sagrantino che si produce utilizzando unicamente l’omonimo vitigno.

È immediata dunque la conclusione che il Montefalco Rosso sia un vino di grande approccio e grande armonia, dove l’eccellenza si ottiene lavorando intensamente in vigna e il ruolo principale e fondamentale del vignaiolo è quello di portare le uve sane e dal perfetto equilibrio acido-zuccherino. Da lì in poi i Sangiovese ben maturi generano dei vini fruttati e di grande impatto basati su uno scheletro acido e dalla buona struttura.

Diverso il discorso per il Montefalco Sagrantino, un Sagrantino in purezza, un vitigno duro, ricco di polifenoli e tannini che spesso sono molto presenti e non facilitano la degustazione agli amanti dei vini pronti e dall’equilibrio immediato. I Sagrantino degustati quest’estate però sono di altissima qualità ed i produttori sapienti e conoscenti hanno prodotto nelle annate presentate ( principalmente la 2015) dei vini solidi e di grande persistenza. Meno zuccheri residui, quasi completamente secchi, meno tannici nella maggior parte dei casi e con una struttura armonica e di grande pregio. È stato un piacere poter commentare e valutare i diversi prodotti in una delle migliori annate di sempre in Umbria.

La mia gioia dopo aver degustato e selezionato i migliori Montefalco Sagrantino.

Altri 2 grandi prodotti made in Umbria sono il Grechetto Umbria ed il Trebbiano Spoletino.

Il Grechetto Umbria è un vino piacevole sin da subito con sentori fruttati e decisi, molto vivaci nel calice. Si arricchisce anche di note floreali e speziate ed in quel caso raggiunge livelli di indiscutibile qualità. Un ottimo vino dal buon rapporto qualità prezzo in grado di divertire anche dopo alcuni anni di affinamento in bottiglia.

Il Trebbiano Spoletino invece, è un vitigno di grande interesse e rispolvero al momento ed in grado di generare vini autentici e di grande qualità. È un mondo che permette di produrre vini di svariata natura. Si presta a lunghe macerazioni e genera differenti sentori dal floreale al fruttato. C’è tanto lavoro da fare ancora ma i produttori si stanno impegnando duramente affinché possano trovare la dimensione e la realtà per poter comunicare al meglio tale vitigno di origini antiche e che era stato sottovalutato negli ultimi anni. Di grande fascino sono infatti le alberate ed i vigneti maritati a piante di acero in grado di produrre grandi quantità di uva ma al giorno d’oggi anche tanta qualità grazie ai cambiamenti climatici e ai cambiamenti nel consumatore che preferisce sempre più vini freschi e dinamici a discapito di vini grossi e potenti.

Mini Verticale di Trebbiano Spoletino di Antonelli: I vini solidi del produttore umbro invecchiano correttamente e sono espressione delle differenti annate.

Di seguito le mie personali riflessioni ed i miei punteggi :

Sparkling

Fongoli Trebbiano Spoletino Laetitia Bullarum Frizzante 2018. Un’aroma intenso di mosto in fermentazione, buccia di limone e buccia di arancia ed un leggero ricordo al malto d’orzo sono i sentori principali di questo vino frizzante. Corpo medio-pieno, struttura vibrante e decisa ed un finale croccante e di grande equilibrio. Un vino differente ed unico. Ottimo se cerchi qualcosa di diverso. 100% Trebbiano Spoletino. Bevi ora. 91

Scacciadiavoli Vino Spumante Metodo Classico Brut Rosé NV. Sentori di mandarino, geranio, chinotto e mandorle tritate in una bollicina brillante al naso. Corpo pieno, struttura fresca ed acida ed un finale tagliente.100% Sagrantino. Bevi ora. 89

Violati Vino Spumante Vinca Brut Rosato NV. Petali di rosa, pesca bianca e succo di mandarino compongono l’aroma principale di questo vino diverso e che ha stile da vendere. Corpo medio, struttura decisa ed un finale fresco, equilibrato e di buon grip e tensione. Ciliegiolo 100%. Bevi ora. 88

Moretti Omero Vino Spumante di Qualità N1 NV. Ricco al naso con albicocca, pesca gialla e crosta di pane. Importante la presenza in sottofondo del carattere erbaceo che appesantisce leggermente l’aroma. Corpo pieno, struttura acida ed un finale semplice a cui manca un po’ di equilibrio. Una leggera crescita qui porterebbe ad un prodotto di qualità indiscutibile. Trebbiano Spoletino 100%. Bevi ora. 87

Scacciadiavoli Vino Spumante Metodo Classico Brut NV. Sentori di pera e formaggio spalmabile si fondo con note di fiori di ibisco in sottofondo. Corpo medio, struttura fresca e dinamica ed un finale armonico e brillante. Bravi.  Un blend di Sagrantino e Chardonnay. Leggermente dolce. Bevi ora. 87

Violati Vino Spumante Vihuela Dosaggio Zero NV. Sentori vivaci di mela tagliata, pera e fiori di gelsomino. Corpo medio-pieno, struttura compatta ed un finale tagliente e verticale. Manca leggermente di equilibrio. Sicuri di un miglioramente futuro. Un blend di Grechetto e Malvasia Bianca. Bevi ora. 85

I Rosati

Benedetti & Grigi Umbria Elogio della Rosa 2018. Sbilanciato sui sentori agrumati con note di limone, arance e fiori di gelsomino. Corpo pieno, elegante alla bocca ed un finale sapido e di buona bevibilità. 100% Sangiovese. Bevi ora. 87

La Fonte Umbria Amorosa Rosato 2018. L’importante riduzione iniziale lascia spazio a note di pesca bianca e buccia di mandarino. Corpo medio, struttura vicino ad un rosso scarico, leggermente metallica ed un finale semplice e poco emozionante. Sangiovese 100%. Bevi ora. 84

I Bianchi

Antonelli Trebbiano Spoletino Spoleto Trebium 2018. Sentori di mela tagliata, mandarino e limone si fondono egregiamente in questo giovane bianco. Pietra bianca e fiori di gelsomino completano l’aroma principale. Corpo pieno, struttura densa e compatta ed un finale equilibrato, fruttato e di grande vivacità. Biologico certificato. Meglio dal 2019 al 2022 ed oltre. 93

Goretti Grechetto Colli Perugini 2018. Wow! Tanti aromi in questo giovane Grechetto che mostra note di mela, albicocca, crema pasticcera, limone e miele. Complesso al naso rivela una bocca di corpo pieno, una struttura stratificata ed un finale energico e di grandi emozioni. Minerale aftertasting. Bravi. Meglio dal 2019 al 2022. 93

Goretti Grechetto Umbria Il Moggio 2018. Intrigante al naso con note di fiori bianchi, pesca e pepe bianco. Corpo medio, minerale e stratificato con un finale acido ma di grande equilibrio. Delizioso ora. 93

Tudernum Todi Bianco 2018. Un’aroma complesso ed unico regala sentori di pesca bianca, albicocca, buccia di lime e fiori di sambuco. Corpo pieno, struttura densa e compatta ed un finale brillante e croccante. Grechetto e Trebbiano Spoletino nel blend. Delizioso ora. 93

Perticaia Trebbiano Spoletino Spoleto 2018. Aroma vivo e croccante con note di mela verde, pompelmo e sasso bianco sbriciolato. Corpo medio-pieno, struttura densa e compatta ed un finale acido e verticale. Buonissimo ora. 92

Antonelli Trebbiano Spoletino Spoleto Anteprima Tonda 2017. Sentori di fiori bianchi di gelsomino e di ibisco. Corpo pieno, struttura stratificata ed un finale ricco ed armonioso. Meglio dal 2019 al 2023. 92

Fongoli Trebbiano Spoletino Umbria Maceratum 2018. Un vino particolare mostra un colore ambrato ed opaco. Sentori di albicocca disidratata, fiori di sambuco e gelsomino. Un leggero ricordo al miele arricchisce l’aroma principale e dona carattere. Corpo pieno, struttura compatta e decisa ed un finale secco e all’italiana. Drink now se hai voglia di provare qualcosa di diverso. Really Cool Wine. 92

Perticaia Trebbiano Spoletino Spoleto Del Posto 2017. Sentori di pesca matura, formaggio fuso e leggeri sentori erbacei che ricordano le fave. Corpo medio, struttura densa ed un finale leggero e preciso. Meglio dal 2020 al 2022. 92

Antonelli Grechetto Montefalco 2018. Sentori di pesca gialla, mango e buccia di mandarino. Corpo medio e compatto, bocca sapida e minerale ed un finale acido e di buona persistenza. Biologico certificato. Bevi ora. 92

Fongoli Trebbiano Spoletino Biancofongoli 2018. Macerazione su bucce e colore intenso per questo giovane bianco che regala sentori vivaci e potenti di albicocche, papaya, mandorle dolci e miele. Tanti fiori in sottofondo a completare l’aroma unico di questo vino. Corpo pieno, struttura che ricorda i vini rossi ed un finale acido e teso. Bello e unico. Un blend di 85% Trebbiano Spoletino e 15% Grechetto. Biologico certificato e biodinamici per natura. 14 mg/l di SO2 totale. Cool Wine. Bevi ora. 92

Lungarotti Torgiano Torre di Giano Vigna il Pino Bianco 2015. Yes! Un vino bianco potente e complesso al naso con sentori vivaci pesca gialla, succo di mandarino, miele, zolfo e crema pasticcera. Ricco e complesso. Mi piace la freschezza sensoriale dopo 4 anni. Corpo pieno, struttura decisa e tesa ed un finale preciso e tagliente. Bevi ora fino al 2022. 92

La Veneranda Grechetto Montefalco 2017. Sentori caldi e pieni di albicocca dolce, buccia di limone miele e fiori di camomilla. Instenso ed intrigante. Corpo pieno, struttura armonica e complesso ed un equilibrio finale che lo contraddistingue. Well done here! Bevi ora. 92

Pardi Trebbiano Spoletino Spoleto Spoletino 2017. Una leggera apertura al naso rivela sentori di mela verde, pesca bianca e buccia di mandarino. Presenza di fiori bianchi di sambuco in sottofondo. Corpo pieno, stratificato e di buona armonia. Bevi ora. 91

Tudernum Grechetto di Todi 2018. Note di mela verde, pesca bianca e mandorla tritata in questo giovane Grechetto. Corpo pieno, struttura oleoso e densa ed un finale morbido ed accogliente. Un piacere berlo in estate e non solo. Bevi ora. 91

Romanelli Grechetto Colli Martani 2018. Un’aroma complesso ed autentico per questo Grechetto che rivela note di mela cotogna, banana, buccia di limone e pietra bianca sbriciolata. Corpo pieno, struttura oleosa ed un finale fresco e di buon equilibrio. Bevi ora. 91

Colle Uncinano Grechetto Colli Martani Araminto 2017. Sentori avvolgenti e potenti di pesca gialla matura, crema pasticcera e mandorle tritate. Corpo medio, bocca piena e rotonda ed un finale armonico e completo. Bevi ora. 91

Scacciadiavoli Montefalco Bianco 2017. Sentori di pesca bianca, succo di mandarino e note agrumate in sottofondo. Corpo pieno, struttura compatta ed un finale armonico e di pienezza sensoriale. Bevi ora. 91

Antonelli Trebbiano Spoletino Umbria Trebium 2010. Tartufo bianco intenso ed accattivante in questo Trebbiano Spoletino invecchiato ormai 9 anni. Ginestra di campo ed erba tagliata completano l’aroma in evoluzione. Corpo medio-pieno, centro palato magro che esplode sul finale ricco e di grande freschezza. Bevi ora. 91

Romanelli Trebbiano Spoletino Umbria Le Tese 2017. Sentori maturi di pesca gialla, mango, papaya e miele. Differente ed unico per la presenza di zolfo che caratterizza e determina l’aroma principale. Corpo pieno, struttura stratificata e di grande importanza ed un finale ricco, sapido e lungo. 91

Bocale Trebbiano Spoletino Umbria 2018. Sentori maturi con melone cantalupi, limone e pietra bianca. L’aroma si arricchisce con sentori di fiori bianchi. Corpo medio-pieno, struttura decisa ed un finale intenso e di buona eleganza. Ben fatto. Delizioso ora. 91

Pardi Trebbiano Spoletino Spoleto 2018. Sentori di pera, buccia di mandarino e pietra bianca. Corpo medio-pieno, struttura cremosa ed un finale caldo e pieno. Bevi ora. 90

Le Cimate Trebbiano Spoletino Spoleto 2018. Color oro per questo giovane vino bianco che mostra sentori di mela tagliata, crema, burro fuso e nocciola tostata. Corpo pieno, struttura raffinata ed un finale fresco e beverino. Ben fatto. Bevi ora. 90

Colle Uncinano Trebbiano Spoletino Spoleto Superiore 2017. Sentori intensi di albicocca, pesca gialla e miele. Floreale il sottofondo. Corpo medio, struttura piaciona e finale acido e teso. Bevi ora. 90

Tenuta Bellafonte Umbria Arnèto 2017. Sentori pesca gialla, mango e miele si fondono in questo vino carico e strutturato. Corpo medio-pieno, struttura compatta ed un finale rigido e teso. Bevi ora. 90

Benedetti & Grigi Grechetto Montefalco La Gaita del Falco 2018. Un bianco che mostra sentori di lime, buccia di limone e pietra bianca. Corpo pieno, struttura cremosa ed un finale morbido e brillante. Bevi ora. 90

Benedetti & Grigi Grechetto Montefalco 2018. Sentori sottili e piacevoli di mela verde, pera e pompelmo in questo Grechetto di alta qualità. Corpo medio, struttura compatta ed un finale sapido e di media lunghezza. Fresco e ben fatto. Bevi ora. 90

Tudernum Grechetto di Todi Superiore Colle Nobile 2017. Sentori di mela tagliata, fiori di ibisco e buccia di mandarino compongono l’aroma principale di questo vino. Corpo medio, struttura compatta ed un finale croccante e dalla buona bevibilità. Bevi ora. 90

Tenuta Bellafonte Montefalco Sperella Bianco 2018. Un bianco vivace dai sentori di limone, pere tagliate e buccia di lime. Corpo medio, struttura dolce e e fine ed un finale elegante. Delizioso ora. 90

La Veneranda Umbria Aureo 2018. Sentori di mela tagliata, fiori di pesco ed un leggero ricordo di buccia di limone. Corpo pieno, struttura densa e leggermente dolce al palato ed un finale internazionale e piacione. Un blend di Grechetto e Viognier. Bevi ora. 90

Antonelli Trebbiano Spoletino Umbria Trebium 2011. Sentori carichi di pesca gialla matura e papaya dolce. Fiori secchi bianchi in sottofondo. L’invecchiamento dona un carattere decadente e raffinato. Corpo pieno, struttura densa e compatta ed un finale tagliente e verticale. Bello l’ invecchiamento. 90

Benedetti & Grigi Trebbiano Spoletino Spoleto La Gaita del Falco 2018. Sentori di mela tagliata, pere e buccia di limone. Un leggero ricordo ai fiori bianchi. Corpo medio ed un finale un po’ semplice. Bevi ora. 89

Fattoria Colsanto Umbria Cantaluce Bianco 2018. Aroma ricco con sentori di mela verde, albicocca e fiori bianchi. Corpo pieno, struttura oleosa e finale caldo ed armonico. Sette mesi di affinamento tra barriques e botte grande. Bevi ora. 89

Brizziarelli Trebbiano Spoletino Spoleto Rossomattone 2018. Cioccolato bianco, erba tagliata e una nota leggera che ricorda la setcca di vaniglia in questo giovane bianco. Corpo medio, struttura semplice ed un finale fresco e leggermente alcolico. Bevi ora. 89

Còlpetrone Grechetto Umbria 2018. Un bianco con sentori soffici ed eleganti di mela, pera e banana. Corpo medio, struttura semplice ed un finale fresco e beverino. Bevi ora. 89

Scacciadiavoli Grechetto Montefalco 2018. Sentori di mela verde, fiori bianchi ed erba tagliata. Corpo medio, struttura armonica ed un finale secco e pulito. Bevi ora. 89

La Fonte Umbria Patafì 2018. Sentori di pesca bianca, fiori di ginestra ed una leggera nota di tabacco sbriciolato che dona complessità. Corpo pieno, bocca con un aftertasting metallico ed un finale pieno e piacione. Un blend di Trebbiano, Grechetto e Chardonnay. Buono per i meno pretenziosi. Bevi ora. 89

Fratelli Pardi Umbria Colle di Giove 2018. Sentori aperti al naso lasciano spazio a note di pesca gialla e frutti tropicali. Corpo pieno, struttura densa ed un finale ricco e rotondo. Un blend di Grechetto, Trebbiano Spoletino e Chardonnay. Bevi ora. 89

Benedetti & Grigi Trebbiano Spoletino Spoleto 2018. Sentori sottili di mela tagliata, pere e limone. Attacco leggermente dolce ,corpo pieno, struttura semplice ed un finale leggermente tendente all’amaro. Bevi ora. 88

Fratelli Pardi Grechetto Montefalco 2018. Un’aroma differente, leggermente chiuso al naso al primo impatto, rivela sentori di pesca gialla e papaya. Corpo pieno, struttura compatta ed un finale leggermente squilibrato. Bevi ora. 88

Tabarrini Umbria Adarmando 2017. Sentori molto maturi di pesca ed albicocca appassita, fiori di ginestra e fave. Corpo pieno, struttura potente ed alcolica ed un finale caldo e ricco e grassoso. Bevi ora. 87

Violati Grechetto Umbria 2018. Una leggera nota di ossidazione iniziale apre la strada a sentori di limone e ananas. Corpo medio, struttura semplice e poco articolata ed un finale poco incisivo. Bevi ora. 87

Violati Umbria Bianco 2018. Leggermente chiuso al naso con note di pompelmo e zolfo in sottofondo. Corpo medio-pieno, struttura semplice ed un finale svigorito. Un blend di Chardonnay e Malvasia Bianca. Bevi ora. 87

I Rossi

Romanelli Montefalco Sagrantino Medeo 2015. Sentori di prugna rossa, succo di mandarino e fiori di ibisco. Complesso al naso con tanti fiori rossi. Corpo pieno, tannini maturi e decisi ed un finale leggero, armonico e di grande persistenza. Un single vineyard di Sagrantino. 8000 bottiglie prodotte. Meglio dal 2022 al 2026. 96

Goretti Montefalco Sagrantino 2015. Un vino di colore intenso ed impenetrabile esprime note di prugna nera, tartufo, terra e cioccolato fondente. Ricco e complesso al naso, al palato è di corpo pieno, il tannino è pieno e maturo ed il finale è chiaro e brillante. Bevi ora fino al 2024. 95

Scacciadiavoli Montefalco Sagrantino 2015. Una leggera riduzione iniziale lascia spazio ad un tripudio di aromi che partono floreali con viola, lavanda e fiori di ibisco per poi passare a sentori di mirtilli e prugna blu. Corpo pieno, tannini setosi e di grandissima qualità ed un finale armonico e di eleganza sopraffina. Meglio dal 2021 fino al 2025. 95

Fongoli Montefalco Sagrantino Fracanton 2013. Note aperte di fragole tagliate, fragoline di bosco, liquirizia dolce e cannella. Una leggera nota di pepe bianco in sottofondo arricchisce l’aroma intenso ed interessante di questo vino fermentato in anfora e affinato in legno grande. Il colore è scuro ed impenetrabile, il corpo è pieno, i tannini sono completamente fusi ed il finale è leggero, di qualità eccelsa e veramente equilibrato. Progetto di grande interesse. Solo 2000 bottiglie prodotte. Biologico certificato. 26 mg/l di solforosa totale. Delizioso ora, ma meglio dal 2021. 95

Bocale Montefalco Sagrantino 2015. Colore di un viola intenso si esprime con sentori di lamponi, mirtilli, ribes nero e liquirizia. Viola appassita in sottofondo ad arrichire il bellissimo quadro aromatico. Di corpo pieno, mostra mostra potenza ed eleganza allo stesso tempo. I tannini sono di qualità eccelsa maturi e levigati ed il finale è fruttato e di grande energia. Un must to have in cellar! Meglio dal 2022. 94

Tenute Lunelli Montefalco Sagrantino Carapace 2015. Prugna nera, more, ribes e viola compongono l’aroma principale di questo vino che sin da subito  regala emozioni. Intenso nell’aroma ma delicato allo stesso tempo mostra sentori di mirto selvatico e bacche di ginepro. Leggermente dolce all’attacco, è di corpo pieno e potente, il tannino è ben estratto, dolce e maturo ed il finale è compatto e di una lunghezza come pochi altri. Biologico certificato. Impressionante ora, sarà meglio dal 2022 al 2026. 94

Fongoli Montefalco Sagrantino 2013. Sentori intensi e diretti di mirtilli, prugne ble e viola appassita. Tanto floreale con lavanda, fiori di gelsomino ed una sottile presenza della buccia di arancia. Corpo pieno, tannino vibrante e finale luminoso e di grande potenza. Biologico certificato. Meglio dal 2021. 94

Antonelli Montefalco Sagrantino Chiusa di Pannone 2012. Note di fiori rossi ed ibisco si fondono egregiamente con sentori di mirto e rosmarino. Carattere selvatico e mediterraneo. Corpo pieno, tannino maturo ed un finale piccante e leggermente astringente. Meglio dal 2021 al 2025. Great wine. 94

Antonelli Montefalco Riserva 2015. Sentori di ciliegie, lamponi e foglia di tabacco. Corpo medio, tannino vibrante ed un finale stretto e tagliente. Mi piace lo stile. Bravi. 94

Romanelli Montefalco Molinetta Riserva 2015. Note di lamponi, mirtilli e ribes rossi in questa Riserva giovane e fragrante. Foglia di tabacco in sottofondo. Corpo medio-pieno, tannino maturo e grana fine ed un finale fresco e vibrante. Bevi o invecchia. 94

Lungarotti Montefalco Sagrantino 2015. Nero profondo nel colore regala sentori pieni e vivaci di more, amarene lavanda e cioccolato fondente. Tanta vaniglia in sottofondo ad arricchire l’aroma principale di questo vino, perfettamente fusa nel bouquet. Corpo pieno, tannino incredibilmente setoso e fine ed un finale stretto, verticale e di grande persistenza. Biologico certificato. Meglio dal 2022. 94

Brizziarelli Montefalco 2016. Equilibrato al naso con sentori chiari di fiori rossi, lavanda e mirtilli. Corpo pieno, tannino soffice ed un finale denso e compatto. Bravissimi. Bevi o invecchia. 93

Terre di San Felice Montefalco 2016 Sentori profondi di prugna nera, cioccolato fondente e cannella. Speziato in sottofondo con note di pepe bianco. Corpo medio-pieno, tannino vibrante ed un finale energico e tannico. Mi piace la tensione e la verticalità in questo vino. Meglio dal 2022. 93

La Fonte Montefalco 2016. Note di fragole, mirtilli e prugna blu in questo Montefalco 2016. Corpo pieno, tannini maturi e vellutati ed un finale caldo, armonico ed equilibrato. Delizioso ora, puoi invecchiarlo per i prossimi anni se preferisci. 93

Le Cimate Montefalco 2015. Note di ribes, lamponi e cassis. Leggeri sentori di erba tagliata. Corpo medio-pieno, tannino estratto e potente ed un finale lungo e verticale. Un vino con tensione ed equilibrio allo stesso tempo. Bevi o invecchia. 93

Fongoli Montefalco Serpulli Riserva 2015. Un vino chiuso al naso mostra un’ aroma composto prevalentemente da fragole, prugna nera e amarene mature. Il corpo è pieno, la struttura è compatta e solida ed il finale è chiaro, equilibrato e teso. Pazienza nell’aspettarlo perché reagala grande emozioni. Bevi o invecchia. 93

La Fonte Umbria Le Case 2016. Sentori di prugne nere, more e caramello. Corpo pieno, tannino maturo e ben presente ed un finale potente e di carattere. Un blend di Sangiovese, Cabernet e Sagrantino. Outstanding. Bevi o invecchia. 93

Antonelli Montefalco Sagrantino Contrario 2015. Sentori violenti di prugna nera, ribes nero, liquirizia ed un leggero ricordo al pepe bianco in questo Sagrantino 100%. Corpo pieno, tannino maturo e rotondo ed un finale potente e verticale. Intrigante. Biologico certificato. Bevi o invecchia. 93

Moretti Omero Montefalco Sagrantino 2015. Aroma fragrante di fragoline di bosco, ciliegie e ribes nero. Tanti frutti rossi in sottofondo a completare il quadro aromatico con lamponi e ribes rossi. Corpo pieno, tannino vibrante ed un finale croccante e di media-lunga persistenza. Biologico certificato. Meglio dal 2021. 93

Tenuta Bellafonte Montefalco Sagrantino Collenottolo 2015. Sentori di amarene, more e mirtilli in prevalenza. Mostra note di terra e sottobosco a completare il quadro aromatico. Corpo pieno, tannino rigido e da grande invecchiamento ed un finale verticale e di lunga persistenza. Meglio dal 2022. 93

Romanelli Montefalco Sagrantino 2015. Intenso nel colore rosso scuro e pieno nei sentori di fiori rossi, ciliegie e zenzero tagliato. Corpo pieno, tannini vellutati ed un finale potente ed intrigante. Meglio da 2022. 93

La Veneranda Montefalco Sagrantino 2015. Un vino pieno che mostra sentori di ciliegie, prugne rosse e radice di ginseng. Impressionante come i sentori al naso siano precisi e puliti nell’aftertasting. Corpo medio-pieno, tannini rustici e vibranti ed un finale potente e leggermente astringente. Meglio dal 2023 in poi. 93

Le Cimate Montefalco Sagrantino 2014. Sentori di fragole tagliate, prugne nere e mirtilli. Corpo pieno, tannino morbido e di grande qualità ed un finale compatto e di equilibrio. Meglio nel 2021. 93

Napolini Montefalco Sagrantino 2013. Sentori pieni ed avvolgenti di amarene, fragole e more. Tanto ribes nero in sottofondo in un vino ricco ed intenso. Corpo pieno, tannino maturo e vibrante e un finale pieno ed avvolgente. Bevi o invecchia. Grande annata a Montefalco. Meglio dal 2021. 93

Fongoli Montefalco Sagrantino 2011. Sentori profondi amarene, prugne nere e cioccolato fondente. Fiori di camomilla e margherite in sottofondo. Un vino differente con un naso complesso ed autentico. Corpo pieno, tannino cremoso ed estramamente levigato ed un finalo chiaro, pulito e preciso. Bevi o invecchia. 93

Benedetti & Grigi Montefalco Sagrantino 2015. Aroma complesso con sentori di prugna nera, more, liquirizia ed un sottile sfondo di erbe officinali con salvia in prevalenza. Corpo medio-pieno, tannino soffice, maturo e ben levigato ed un finale leggero, chiaro e di grande armonia. Un gran bel Sagrantino. Meglio dal 2020 al 2025. 92

Tudernum Montefalco Sagrantino Fidenzio 2015. Tanti aromi terziari con sentori di terra, sottobosco, funghi e foglia di mirto. Corpo pieno, tannino energico e di grande qualità ed un finale potente e di grande persistenza. Mi piace la succosità e la voglia di tornare al bicchiere qui. Gran Vino. Meglio dal 2022. 92

Goretti Montefalco Le Mura Saracene 2017. Aroma complesso e vivo di prugne blu, more e mirtilli. Davvero profondo al naso ed intenso, mostra sentori di pepe nero ed una leggera vaniglia. Corpo pieno, tannino maturo e completamente integrato nel vino ed un finale vivo e brillante. Bevi o invecchia. 92

Tenute Lunelli Montefalco Ziggurat 2017. Sentori di lamponi, ribes e carne arrostita. Pietra bianca in sottofondo. Corpo medio, tannino soffice ed un finale ricco di frutti rossi e di un grande equilibrio. Biologico certificato. Bevi ora. 92

Fongoli Montefalco 2016. Sentori complessi di mirtilli, prugna blue e viola appassita. Molto floreale il sottofondo. Corpo pieno, tannino rotondo ed un finale leggermente alcolico. Biologico certificato. Bevi o invecchia. 92

Terre de Trinci Montefalco 2016. Note potenti e vivaci di prugna nera, more e liquirizia. Tanto floreale in sottofondo con viola selvatica e buccia di arancia. Complesso ed autentico. Corpo pieno, tannino maturo e solido ed un finale croccante e di grande energia. Ben fatto. Bevi o invecchia. 92

Scacciadiavoli Montefalco 2016. Sentori di ciliegie, lamponi e biancospino. Corpo medio, tannino rustico ed un finale acido e teso. Delizioso ora ma puoi conservarlo se preferisci nei prossimi 5 anni. 92

La Veneranda Montefalco 2016. Sentori caldi ed intensi di fragole tagliate, amarene e more selvatiche. Chicco di caffè in sottofondo ed una sensazione balsamica a completare il profilo sensoriale. Corpo pieno, tannino rotondo ed estratto ed un finale di buona persistenza. Meglio dal 2021 al 2025. 92

Còlpetrone Montefalco 2015. Note di mirtilli, prugna blu e crosta di pane con un leggero ricordo allo yogurt fresco. Corpo pieno, tannino morbido ed un finale acido e teso. Bevi o invecchia. 92

Fongoli Montefalco Bicunsio 2015. Sentori complessi e profondi di amarene sotto spirito, viole appassite e menta tagliata. Corpo pieno, tannino setoso e completamente fuso nel vino ed un finale di struttura ed acidità. Biologico certificati. Bevi o invecchia. 92

Briziarelli Montefalco Rosso Mattone Riserva 2015. Naso cupo ed intenso con frutti neri di ribes nero e more. Complesso e profondo mostra note di viole in sottofondo. Corpo pieno, tannino setoso e di grana fine ed un finale teso, potente e di buona persistenza. Bevi o invecchia. 92

Antonelli Umbria Baiocco 2018. La leggera riduzione iniziale apre la strada a sentori di fragole, lamponi e sasso sbriciolato. Corpo medio, tannino soffice e dolce ed un finale succoso e delizioso. 100% Sangiovese. Bevi ora. 92

Casale Plini Umbria 2018. Sentori pieni ed intensi di amarene sotto spirito, mirtilli e prugna blu. Corpo pieno, tannino setoso ed un finale caldo e pieno. Bell’annata e vino interpretato egregiamente. Un blend di Sangiovese e Sagrantino. Bravi. 92

Terre di San Felice Umbria Assiolo 2017. Sentori di more, cassis e mirto. Una leggera nota di chicco di caffè completa il quadro aromatico. Corpo pieno, tannino morbido ed un finale verticale e tagliente. Bevi ora o invecchia. 92

La Veneranda Umbria Riccardo I 2017. Marmellata di fragole, crema e ribes rossi costituiscono i sentori principali di questo vino. Corpo medio, tannino soffice ed un finale leggero ed equilibrato che ragala una grande bevibilità. Bevi ora. 92

Fratelli Sardi Montefalco Sagrantino 2015. Prugne rosse, cioccolato e caramello per questo Sagrantino con note di viola in sottofondo. Corpo pieno, tannino rustico e vibrante ed un finale fresco di buona acidità. Meglio dal 2021. 92

Fratelli Pardi Montefalco Sagrantino Sagrantino 2015. Un’ aroma delicato di petalo di rosa, fragole e buccia di mandarino per questo Sagrantino 2015. Corpo pieno, tannini morbidi e rotondi ed un finale equilibrato ed avvolgente. Meglio dal 2021. 92

Antonelli Montefalco Sagrantino 2014. Sentori di amarene sotto spirito, prugne rosse e spezie. Corpo pieno, tannino maturo e morbido ed un finale di buona acidità e ben costruito. Biologico certificato. Bevi ora. 92

Perticaia Montefalco Sagrantino 2014. Una leggera riduzione iniziale lascia spazio a sentori di prugna rossa e buccia di arancia. Corpo medio-pieno, tannino soffice e maturo ed un finale semplice e di buona bevibilità. Ottimo per i meno pretenziosi. Bevi ora. 92

Fattoria Colsanto Montefalco Sagrantino 2014. Sentori vivi di prugna blu, mirtilli e liquirizia dolce. Corpo pieno, tannino soffice e di qualità superba ed un finale acido e verticale. Bevi o invecchia. 92

Tabarrini Umbria Piantagrero 2015. Color succo di mirtillo mostra sentori di ciliegie e mirtilli pressati. Tanta viola e lavanda in sottofondo. Corpo medio, struttura compatta, tannini vibranti e rigidi ed un finale secco e lungo. Un vino equilibrato e dalla grande bevibilità anche d’estate e ad una temperatura più fresca quasi da bianco. Una scoperta. L’unico produttore al mondo che commercializza un Grero 100%. Bevi ora and Have a fun! 92

Benedetti & Grigi Montefalco 2017. Prugna nera, cioccolato ed un leggero tocco di cannella arricchiscono l’aroma di questo vino. Corpo pieno, tannino soffice ed un’importante acidità a supporto. Il finale è croccante ed acido. Bevi ora. 91

Tabarrini Montefalco Sagrantino Colle Grimaldesco 2014. Un colore denso e profondo tendente al violaceo rivela sentori di amarene, prugna nera, buccia di arancia e liquirizia dolce. Tanto tempo sulle bucce con una macerazione intensa ed importante che rilasciano note di caffè e bacche di ginepro. Corpo pieno, tannino maturo e ben polimerizzato ed un finale compatto ed elegante. Potente e lungo. Meglio dal 2023 fino al 2028. 91

Tabarrini Montefalco Sagrantino Colle alle Macchie 2014. Colore vivace e brillante rivela sentori di prugne nere, ribes nero e more selvatiche. Tanto floreale in sottofondo. Corpo pieno, attacco leggermente dolce ed un finale caldo e di grande persistenza. Meglio dal 2022 fino al 2027. 91

Benedetti & Grigi Montefalco La Gaita del Falco 2017. Frutti rossi in prevalenza con sentori di lamponi, ribes e pietra focaia. Corpo medio, tannino maturo ed un finale armonico e ben bilanciato. Bevi ora. 91

Fratelli Pardi Montefalco 2017. Un naso tendenzialmente chiuso mostra dopo alcuni istanti sentori di fragole, nocciola tritata e cioccolato fondente. Corpo pieno, tannini morbidi ed un finale luminoso ed orizzontale. Meglio dal 2020 al 2024. 91

Napolini Montefalco 2016. Sentori di chinotto, arancia rossa e fiori bianchi compongono l’aroma di questo vino. Corpo medio, tannino rustico ed un finale leggermente amaro. Bevi ora. 91

Romanelli Montefalco 2016. Sentori aperti e chiari di amarene, cioccolato bianco ed erba tagliata. Corpo medio-pieno, tannino setoso ed un finale leggero e di media lunghezza. Bevi o invecchia. 91

Antonelli Montefalco 2016. Sentori di prugna nera, ciliegie e ciottolo. Corpo medio, tannino soffice ed un finale leggermente alcolico. Serio. Biologico certificato. Bevi o invecchia. 91

Tenute Lunelli Montefalco Lampante Riserva 2016. Sentori floreali con fiori rossi e fiori bianchi. Prevalenza di gelsomino e vaniglia. Corpo pieno, tannino morbido ed un finale incandescente. L’alcol avvolge il palato e aumenta la persistenza. Un po’ old style per la presenza del carattere da legno. Bevi o invecchia. 91

Casale Plini Umbria Filò 2018.  Dal colore impenetrabile tendente al violaceo rivela sentori di mirtilli molto maturi, amarene sotto spirito e viola appassita. Profondo e potente. Corpo pieno, tannino soffice ed un finale di impostazione dolce, ma equilibrato. 100% Ciliegiolo . Un vino quasi da dessert. Bevi ora. 91

Còlpetrone Umbria Saccr 2016. Sentori floreali di gelsomino ed ibisco. Succo di bergamotto ad arricchire il profilo aromatico. Corpo medio, tannino soffice ed un finale brillante. Bevi ora. 91

Goretti Colli Perugini L’Arringatore 2016. Colore intenso per questo IGT che mostra sentori di prugna nera, more e olive snocciolate. Ribes nero in sottofondo. Corpo pieno, tannino rustico ed un finale denso e compatto. Meglio dal 2021. 91

Lungarotti Torgiano Rubesco Vigna Monticchio Riserva 2012. Note di prugne rosse, fragole tagliate e succo di arance rosse. Corpo medio-pieno, tannino  maturo e ben estratto ed un finale ricco e di media persistenza. Delizioso ora. 91

Briziarelli Montefalco Sagrantino Vitruvio 2011. Sentori di prugna nera, more, ribes nero e buccia di limone. Corpo pieno, tannino maturo e morbido ed un finale caldo e leggermente alcolico. Bevi ora. 91

Tabarrini Montefalco Boccatone 2015. Sentori Un blend di 60% Sangiovese, 25% Barbera e 15% Sagrantino. Sentori di lamponi, mirtilli e yogurt bianco. Un sentore marcato che ricorda le macerazioni carboniche. Corpo medio, tannini soffice ed un finale leggermente amaro ma armonico e di media persistenza. Bevi ora. 91

Còlpetrone Montefalco Sagrantino Sacer 2009. Sentori maturi di marmellata di fragole, foglia di fichi e rosmarino. Corpo pieno, tannino soffice ed un finale caldo e piacione. Bevi ora. 90

Tenuta Bellafonte Montefalco Pomontino 2017. Una leggera riduzione al naso iniziale, lascia poi spazio a sentori di ciliegie, chinotto e foglia di tè. Corpo medio, tannino soffice e poco estratto, ed un finale chiaro e preciso. Bevi ora. 90

Perticaia Montefalco 2016. Sentori di lamponi, mirtilli ed una leggera nota di olive verdi snocciolate. Corpo medio, tannino morbido ed un finale semplice ed equilibrato. Bevi ora. 90

Violati Ciliegiolo di Narni 2018. Sentori vivaci di lamponi, ribes rossi e fiori di camomilla. Corpo medio, tannino soffice e poco estratto ed un finale fresco e di buona bevibilità. Corretto e ben fatto. 90

Fongoli Umbria Rossofongoli 2017. Sentori pieni ed avvolgenti di amarene, prugne nere e more. Una leggera nota di caffè in sottofondo dona complessità. Finale fresco. 90

Colle Uncinano Spoleto Reo Superbo 2010. Aroma maturo con sentori di ciliegie, fragole e buccia di limone. Corpo medio, tannino soffice e finale semplice e di buona bevibilità sin da subito. Merlot 100%. 90

Moretti Omero Montefalco Sagrantino Vigna Lunga 2014. Sentori pieni di prugna blu, mirtilli e violetta selvatica. Corpo medio-pieno, tannino morbido ed un finale leggermente dolce e molto approcciabile. Buono per i meno pretenziosi. Bevi ora.Biologico certificato. 90

Còlpetrone Montefalco Sagrantino 2012. Sentori maturi di prugne rosse, amarene e fiori rossi. Preciso e decadente al naso. Corpo medio-pieno, tannino leggermente secco ed un finale semplice e di buona bevibilità. Un’annata non facilissima a Montefalco. 90

Tabarrini Montefalco Sagrantino Campo alla Cerqua 2014. Sentori aperti e chiari di buccia di fragole, limone e pompelmo. Forte nei sentori agrumati presenta anche note di eucalipto in sottofondo.tannini  Corpo pieno,  tannini potenti e leggermente rustici ed un finale verticale e tannico. Meglio dal 2023. 90

Bocale Montefalco 2016. Sentori di marmella di fragole, carne affumicata e foglie di basilico. Corpo pieno, tannino maturo ed un finale composto. Un’annata che fatica a trovare l’equilibrio nel bicchiere ma qui ben interpretata, Bevi ora. 89

Lungarotti Montefalco 2016. Sentori di amarene, more ed erba tagliata. Corpo medio, tannino leggermente amaro ed un finale poco equilibrato. Dal centro palato in poi perde forza e svigorisce. Biologico certificato. Bevi ora. 89

Violati Umbria 2017. Note di fragole tagliate, amarene sotto spirito e pietra focaia. Corpo medio-pieno, tannino leggermente verde e finale rotondo e di buona bevibilità. Meglio dal 2021. 89

Terre de Trinci Montefalco Sagrantino 2014. Sentori di fiori rossi e fiori bianchi con un eggero ricordo alla buccia di arancia. Corpo pieno, tannino leggermente metallico ed un finale in cerca di equilibrio. Bevi ora. 89

Tudernum Montefalco Fidenzio 2016. Sentori di mirtilli, gomma ed una leggera nota di affumicatura. Corpo medio, tannino maturo ed un finale semplice e composto. Bevi ora. 88

Tenuta Alzatura Montefalco Sagrantino 2013. Sentori di amarene, vaniglia e polvere di cocco. Corpo pieno, tannino maturo ed estratto ed un finale in cerca di equilibrio. Un po’ vecchio stile e non è proprio il mio stile. Bevi ora. 88

Tudernum Todi 2018. Un colore acceso e vivo regala sentori di ciliegia e piselli verdi. Corpo medio, tannino soffice ed un fianle semplice e ben fatto. Bevi ora. 87

Lungarotti Umbria San Giorgio 2016. Sentori di fragole e prugne nere. Presenza di note erbacee in sottofondo. Corpo medio-pieno, tannino verde ed un finale poco equilibrato. Bevi ora. 87

Casale Plini Montefalco Siloce 2017. Sentori violenti di amarene sotto spirito, prugne blu e liquirizia dolce. Corpo pieno, tannini setosi ed un finale leggermente tendente al dolce. Non proprio il mio stile. Bevi ora. 86

Lungarotti Torgiano Rubesco 2016. Sentori floreali di lavanda e viola secca. Un sottofondo erbaceo rivela sentori di fave. Corpo pieno, tannino verde ed un finale tendenzialmente scomposto. Bevi ora. 86

Fratelli Pardi Montefalco Riserva 2016. Un naso differente mostra note di mirtilli in prevalenza completato da sentori meno piacevoli di gomma arsa e fagioli cotti. Corpo medio, tannino metallico ed un finale leggermente squilibrato. 85

I Dolci

Fongoli Montefalco Sagrantino Decius Passito 2008. Sentori da vino fortificato con note di prugne nere, cioccolato fondente e caffè. Naso terziario ed evoluto che rende l’assaggio intrigante. Corpo pieno, struttura avvolgente ed un finale caldo ed elegante. Equilibrato e non troppo dolce. Buono adesso ma può continuare ad invecchiare senza problemi. 91

Scacciadiavoli Montefalco Sagrantino Passito 2015. Note di amarene sotto spirito, ciliegie sotto spirito e cioccolato fondente. Corpo medio-pieno, struttura densa e tesa ed un finale verticale e di dolcezza media. Buono ora e nei prossimi anni. 90

Còlpetrone Montefalco Sagrantino Passito 2015. Sentori di more, ribes nero e yogurt ai mirtilli. Corpo pieno, struttura densa e compatta ed un finale leggero e di una dolcezza media. Ottimo su un dessert al cioccolato. 89

Antonelli Montefalco Sagrantino Passito 2012. Sentori aperti e leggermente ossidati con note di fiori rossi, prugna nera e more. Corpo pieno, denso e profondo finisce con un finale dolce e di buona persistenza. Biologico certificato. Vermante dolce ma ben fatto. Bevi ora. 89

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on email

Altri articoli

Sei un produttore?

Entra in contatto con il nostro team