Barbaresco 2021 : Un’esplosione di frutta e territorio

In degustazione con Enrico Della Piana a Rizzi

Prima sessione di assaggi per il Barbaresco 2021.

La denominazione nobile ed elegantissima si mostra piena e vivace con doti territoriali perfettamente espresse. Le aspettative erano alte e non sono state deluse.

Leggi tutto

Grande profondità e spessore per vini tridimensionali. I vini degustati mostrano precisione stilistica, pulizia sensoriale, tanta energia e frutto. A colpire in modo positivo è certamente un ottimo profilo tannico che crea l’ossatura dei vini e che supporta nel migliore dei modi l’incontro con i parametri acidi.

Tra i vini in degustazione che ci hanno particolarmente colpito ci sono Basarin 2021 di Angelo Negro e Rizzi del produttore Rizzi.

Da una vigna situata a 350 metri ed esposta a Sud nasce una splendida interpretazione di Basarin nel comune di Neive.

I terreni di origine elveziana offrono un misto complesso di sabbia e rocce calcaree marnose. Con 26 mesi di affinamento totale tra legno grande (botti di rovere di Slavonia) e bottiglia il vino che si produce è genuino ed autentico, decisamente rispettoso del pedoclima.

Seguono due vini prodotti da Rizzi, Enrico in azienda produce un Rizzi ed un Pajorè di elevatissima fattura. Rizzi prodotto ad un’altitudine massima di 300 metri è una vigna esposta a Sud, Sud-Ovest. La composizione del terreno è ricca in marne calcaree-argillose con venature sabbiose.

Pajorè è invece una vigna che guarda dritta a mezzogiorno con esposizione Sud piena. Con altitudini simili a Rizzi con punte massime di 300 metri è ricca in marne calcaree-argillose ma non presenta componenti sabbiose.

Ottima potenza e tensione da Starderi. La versione presentata da Collina Serragrilli è una delle migliori di sempre ed avrà bisogno di diversi anni di affinamento per essere apprezzata a pieno.

Di seguito i commenti ed i punteggi di tutti i vini degustati :


Punteggi Vini

Produttore Denominazione Vino Annata Score Tipo
Angelo Negro Barbaresco Basarin 2021 97 Rosso

Ricco e speziato nel profilo sensoriale mostra note di ciliegie, amarene, prugne rosse, buccia di mandarino e vetiver. Speziato il sottofondo alterna note di bacche di ginepro, cumino e pepe nero. Corpo pieno, tannini di trama finissima e grande personalità ed un finale che emoziona sin da subito. Da aspettare in quanto la solida esuberanza avrà bisogno di essere placata. Meglio dal 2027.

Rizzi Barbaresco Rizzi 2021 96 Rosso

Ricco e speziato mostra un profilo sensoriale interessante che ricorda di prugne rosse, ciliegie, ribes, fragoline di bosco, amarene, mirto selvatico e buccia di limone. Corpo medio-pieno, tannini morbidi perfettamente maturi ed un finale di grande leggiadria ed armonia che regala bellezza ad ogni sorso. Incredibile grazia mista a progressione.

Rizzi Barbaresco Pajorè 2021 96 Rosso

Splende nel calice con un naso complesso decisamente intrigante. Le note di prugne rosse, fragoline di bosco, cedro in pezzi e guaranà descrivono la scena principale. Le foglie di tè verdi ed i petali di rosa appassiti quella secondaria. Corpo medio, grazia e sapienza animano il sorso nobile, i tannini setosi raccontano di che pasta è fatta Pajorè ed il finale è succoso e decisamente invitante nel ritorno al calice. Meglio dal 2025.

Collina Serragrilli Barbaresco Starderi 2021 95 Rosso

Preciso e diretto mostra notevole energia e carattere nelle note di more, prugne rosse, liquirizia, finocchietto selvatico, guaranà, arancia sanguinella, sandalo, pepe bianco e datteri. Corpo medio-pieno, tannini decisamente mordenti ed un finale di grande spessore enologico. Una vera lancia nel sorso. Meglio dal 2027.

Rizzi Barbaresco Nervo 2021 95 Rosso

Emoziona e colpisce immediatamente nel colore brillante figlio di un vitigno ed un territorio che raccontano eleganza. Le sfumature di ribes, lamponi e melograno ben si fondono a tratti decisi di pietra focaia, guaranà e karkadè. Corpo medio, tannini perfettamente maturi, mordenti al momento ed un finale di grande persistenza. Meglio dal 2026.

Piazzo Comm. Armando Barbaresco Pajorè 2021 94 Rosso

Slanciato e di ottimo carattere sensoriale mostra note di gelsomino, biancospino, timo selvatico, guaranà, fragoline di bosco e pesche. Corpo pieno, tannini mordenti e vivaci ed un finale davvero persistente. Meglio dal 2026.

Scrimaglio Barbaresco 2021 93 Rosso

Molto maturo e ricco nella matrice sensoriale generosa ricorda di prugne rosse, fragole, cedro in pezzi, fiori di sambuco, gelsomino e karkadè. Corpo medio, tannini morbidi ben levigati ed un finale sapido decisamente elegante e ricercato. Che bello. Meglio dal 2026.

Poderi Colla Barbaresco Roncaglie 2021 93 Rosso

Ciliegie, lamponi, amarene, rosmarino, citronella, mandorle dolci e guaranà descrivono il profilo principale di questo giovane Barbaresco. Corpo medio, tannini perfettamente maturi ed un finale leggiadro e gustoso di grande finezza. Meglio dal 2025.

Vite Colte Barbaresco La Casa in Collina 2021 92 Rosso

Agile e dinamico nella matrice principale ricorda di ciliegie, ribes, lime e karkadè. Corpo medio, tannini soffici ed un finale di buona piacevolezza. Meglio dal 2024.

Francone Antichi Poderi dei Gallina Barbaresco Albesani 2021 92 Rosso

Maturo ed appagante nel profilo sensoriale mostra note di prugne rosse, prugne nere, more, mirto selvatico, bacche di ginepro e cumino. Corpo medio, tannini leggermente gommosi ed un finale solido e compatto che chiude speziato e coinvolgente. Meglio dal 2026.

Piazzo Comm. Armando Barbaresco Argè 2021 91 Rosso

Caldo ed avvolgente nel profilo sensoriale mostra note di gerani, fragole, prugne rosse e succo di mandarino. Corpo medio, tannini soffici ed un finale di media progressione. Bevi ora.

Francone Antichi Poderi dei Gallina Barbaresco Starderi 2021 91 Rosso

Diretto e coinvolgente mostra note di zenzero, lime, bergamotto, radice di ginseng e guaranà. Corpo medio, tannini soffici di ottima qualità ed un finale sottile ed essenziale che regala piacevolezza sin da subito. Meglio dal 2026.

Condividi questo post

Altri articoli

Degustazioni

Sassicaia 2021, fendente ma aggraziato

A Bolgheri la poesia oltre la stagione concentrata La visita presso Tenuta San Guido lo scorso 9 Febbraio è stato momento di approfondimento dei nuovi

Entra in contatto con il nostro team

Se sei un Produttore o un’Azienda e vuoi partecipare alle degustazioni annuali della Compagnia, CONTATTACI all’e-mail: info@winescritic.com.
Potrai ricevere informazioni sul nostro lavoro e sui nostri Eventi virtuali e in presenza. Siamo sempre alla ricerca di nuove realtà da poter raccontare in tutto il Mondo.