San Giusto a Rentennano, a Gaiole in Chianti coesistono perfettamente Sangiovese e Merlot

San Giusto a Rentennano è un’azienda sita a Gaiole in Chianti che vanta al giorno d’oggi un’estensione di 30 ettari vitati.

Il video realizzato da WinesCritic.com com la gentile partecipazione di Luca Martini di Cigala, enologo e proprietario a San Giusto a Rentennano.

Si affaccia sull’alto corso del fiume Arbia nella parte più meridionale del Chianti Classico.

Un tempo monastero cistercense divideva i confini tra Siena e Firenze dall’alto del muro di cinta e delle sue merlature guelfe.

Biologici certificati dal 2006 Luca e tutta la proprietà Martini di Cigala crede fortemente che l’allevamento che rispetta la natura nell’impiego delle sole sostanze di zolfo e rame più che una filosofia è una vera e propria verità agronomica.

Dopo alcuni anni dalla conduzione biologica infatti secondo Luca si nota in modo evidente che le piante stanno meglio e reagiscono meglio alle difficoltà dell’annata producendo al termine della vendemmia uve più saporite che daranno origine a vini più sapidi.

A San Giusto a Rentennano le uve coltivate sono principalmente quelle del vitigno più famoso d’Italia, il Sangiovese, ma trovano spazio in percentuali inferiori anche il Canaiolo che partecipa al blend del Chianti Classico annata, la Malvasia impiegata per la produzione di uno dei migliori Vin Santo mai degustati nella mia carriera ed il Merlot per la produzione del Super Tuscan La Ricolma meritevole di una doppietta nell’annata 2016 su due delle riviste internazionali più influenti al mondo.

Ci sono voluti alcuni anni affinchè si convertissero le piante dal cordone speronato alla forma di allevamento al giorno d’oggi più affidabile ed efficiente che assicura equilibrio e naturale produzione d’uva alle piante nell’era moderna: il Guyot.

Al giorno d’oggi è il sistema d’allevamento preferito da Luca insieme ad alcune piccole aree mene vigoroso allevate invece ad alberello.

Le fermentazioni e gli affinamenti sono classici con durate di macerazione sulle bucce che variano a seconda delle etichette e delle annate dai 13 ai 40 giorni.

Non si utilizzano lieviti selezionati e batteri per la conduzione delle fermentazioni che avvengono principalmente in vasche di cemento vetrificate.

Gli affinamenti avvengono in diversi contenitori: botti grandi, tonneau e barriques negli ultimi anni sempre meno nuovi ed impattanti.

La cantina sotterranea di San Giusto a Rentennano.

Con un po’ di coscienza critica sostiene Luca si è fortemente tornati indietro lasciando il legno nuovo di importanti tostature per poter ritornare alla bellezza del frutto.

Il Chianti Classico annata, la Riserva Baròncole ed il Percarlo sono selezioni fatta in vigna dai migliori vigneti di Sangiovese con vendemmie portate avanti in tempistiche differenti. Sono tre passaggi frazionati delle uve che vengono raccolte nel momento perfetto considerando molti fattori tra i quali le esposizioni, le pendenze e le differenti vigorie delle piante.

Trovi tutti i vini recensiti al seguente link:

https://mmt.winescritic.com/findVini.php?produttore=622&nome=&annata=&tipo=0&minimo=75&massimo=100&anno=&id=&action=find&assaggiato=on

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on email

Altri articoli

Sei un produttore?

Entra in contatto con il nostro team