Sassicaia 2018, il mito di Bolgheri compie 50 anni e produce il vino più elegante di sempre

Nell’anno di una ricorrenza davvero importante Tenuta San Guido è pronta a stupire il mondo con il vino più elegante mai prodotto : Sassicaia 2018.

Il 50esimo compleanno dell’unico vino prodotto a Bolgheri-Sassicaia, denominazione interamente compresa all’interno della proprietà della Famiglia Incisa della Rocchetta, porta una novità importante nella decisiva conversione stilistica in atto già da diversi anni.

L’opulenza completamente abbandonata lascia spazio a precisione d’esecuzione ed eleganza nel blend italo-internazionale più famoso al mondo che gioca con percentuali assai prossime al 85% di Cabernet Sauvignon e 15% di Cabernet Franc.

Sassicaia 2018 è una sensazionale conferma dell’operato dell’azienda sita a Livorno che da ormai 50 anni imbottiglia una poesia territoriale a cui pochi possono resistere.

È impressionante quanto sia preciso e vivace al naso mostrandosi diretto, schietto e privo di fronzoli.

L’attacco sensoriale puro che lascia esterrefatti a primo impatto si descrive con note poco comuni e decisamente accattivanti. Gioca su una leggera riduzione che non domina la scena principale ma emerge con il tempo nel calice.

L’annata mediterranea in Toscana ed in particolare a Bolgheri-Sassicaia si traduce nel bello autentico e verace di un vino profondo nel colore e al naso ma delicato e suadente al palato.

L’intrecciarsi di queste diverse sensazioni regala emozioni e pone altissima l’attenzione su questo millesimo molto diverso da quello a cui siamo stati abituati negli ultimi anni.

Tanta pioggia in inverno e l’arrivo di Burian hanno caratterizzato l’annata in inverno portando stabilmente per circa una settimana le temperature sotto lo zero gradi Celsius con valori compresi tra -2 e -5.

La primavera piovosa con temperature medie tipiche del periodo e l’estate calda solo nel mese di Luglio ha permesso una sana maturazione dei grappoli dopo una corretta fioritura ed allegagione.

Tanta pioggia anche tra il 14 ed il 15 Agosto periodo ricordato sempre per l’eccessiva afa ed il caldo torrido ma non in questo millesimo che da quelle date in poi non ha più manifestato caldo preoccupante.

Ottime escursioni termiche tra il giorno e la notte, quantità d’uva leggermente più basse delle previsioni (15% in meno rispetto al 2016) e meteo stabile nei primi giorni di Settembre hanno permesso la raccolta ritardata di 7-8 giorni, fenomeno che non capitava da diverso tempo.

Fermentazione spontanea in serbatoi di acciaio ed affinamento in barrique di legno nuove ed usate (circa i 2/3 nuove ed 1/3 usate) producono uno dei vini più belli mai degustati nella mia vita.

Sassicaia 2018 è bello, delicatamente intenso e incredibilmente moderno e si muove con un’eleganza che non avevo ancora avuto il piacere di incontrare nel mio percorso da critico di vino.

È un vino emozionante che sorprenderà negli anni per tenuta ed evoluzione.

Di seguito i commenti della degustazione di Tenuta San Guido Bolgheri-Sassicaia Sassicaia 2018:

Estremamente accattivante nel profilo sensoriale profondo e leggermente austero Sassicaia 2018 mostra complessità e tensione nel quadro aromatico mediterraneo figlio della splendida annata a Bolgheri-Sassicaia. I sentori di tiglio si fondono a note di sambuco e coriandolo impostando la scena principale solida e performante. Con il passare dei secondi nel calice il vino evolve descrivendo una bellezza di pochi purosangue nella vivacità elegante e leggermente snob di mallo di noce, foglie di tè verdi e noci sgusciate. La cornice intrigante che costituisce l’anima terziaria di un vino stratificato alterna l’opalescenza della sana riduzione perfettamente controllata a erbe mediterranee che ricordano la maggiorana, l’origano ed il prezzemolo. Al palato il vino è delicato e suadente e mostra un’estrazione perfetta dei componenti polifenolici. I tannini sono setosi ed accompagnano, fusi alla naturale acidità del vino, il sorso in progressione che senza timidezza ed incertezze chiude centrato e brillante. È preciso e succoso nella grazia di un giovane blend bordolese costituito da 85% Cabernet Sauvignon e 15% Cabernet Franc. Straordinario sin da subito Sassicaia 2018 sarà perfetto dal 2024 in poi. 

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on email

Altri articoli

Sei un produttore?

Entra in contatto con il nostro team